SOLIDARIETA'

“Sono sola e non posso fare la spesa”: la mattina dopo le portano acqua, carta igienica e mascherina cucita a mano

Un gesto di solidarietà mantovana che fa commuovere.

“Sono sola e non posso fare la spesa”: la mattina dopo le portano acqua, carta igienica e mascherina cucita a mano
Mantova, 23 Marzo 2020 ore 11:38

Solidarietà, umanità, aiuto, altruismo, empatia: queste sono solo alcune delle parole che, in questo momento di grande difficoltà, stanno caratterizzando molti dei gesti silenziosi che quotidianamente alcune persone fanno per altri. Gesti da raccontare, perché è proprio in queste settimane che abbiamo bisogno di sentire storie belle, storie di gioia e di un futuro migliore.

Francesca Ziviani racconta la sua storia

Francesca Ziviani è una giovane ragazza che da poco si è trasferita a Mantova, e che ora è rimasta qui in questo periodo difficile, lontana da casa e da affetti, con l’esigenza di affrontare tutto questo da sola. Nonostante questo senza in alcun modo scoraggiarsi si è proposta di aiutare chi, più di lei, poteva avere bisogno: la risposta ottenuta è stata incredibile. Francesca è giovane e sana, ma nonostante questo anche lei ha bisogno di aiuto, e ciò che le succede è davvero commovente.

Francesca ha voluto raccontare la propria esperienza sul gruppo facebook “Sei di Mantova se..” narrando quello che le era appena capitato, con ancora l’emozione nel cuore. Francesca scrive:

Condivido questo mio post che ho scritto pochi giorni fa sul mio profilo instagram, era giusto che sappiate anche qui che siate circondati di brave persone.

“Qualche giorno fa, mi sono iscritta ad un gruppo della città in cui sto vivendo, per offrire aiuto alle persone meno fortunate in questa emergenza. Ciò che è successo invece, ha completamente ribaltato la situazione. Mi scrive una ragazza, Vittoria, e mi chiede se invece sono io, ad aver bisogno di qualcosa. Le dico che io qui sono sola, lontano da amici e parenti, non ho l’automobile e per me sono difficili i grandi acquisti e da ieri anche i piccoli, poiché il mio supermercato ha vietato l’ingresso a chi è sprovvisto di mascherina. Senza perdere tempo, Vittoria mi dice che una mascherina ce l’ha lei, che non sono quelle omologate, che le cuce la sua mamma, però che forse è meglio di niente. Ci scambiamo il numero e Vittoria stamattina era qui, sotto casa mia, con la mascherina, ma anche con l’acqua e la carta igienica. Senza chiedermi denaro. Senza chiedermi niente in cambio. Ho pagato le mie cose e ho insistito molto per non farmi dare il resto. E alla fine, sono stata io quella aiutata, perché anche se non sono anziana e non sono malata, alcune cose per me sono complesse. Guardatevi intorno, parlate con i vostri vicini, informatevi, qualcuno a cui dare supporto c’è sempre. Anche se non potete donare il sangue, se non potete stare in corsia, anche qui fuori abbiamo bisogno di restare uniti. Ringrazio Vittoria Cherif, che mi ha dato un pò del suo tempo. Siate umani, siate gentili, siate aperti verso il prossimo. Avrei voluto abbracciarla, a Vittoria, e invece ci siamo salutate da lontano con la mano, con la promessa di vederci quando tutto questo sarà finito. Quando saremo semplicemente due ragazze che bevono un bicchiere di vino insieme. Quando potremmo sorridere di questi gesti, che ci hanno tenuto vicine, distanti ma unite. #andràtuttobene #italiaamoremio #distantimauniti “

Un gesto d’amore e di solidarietà completamente gratuiti, che ci fa bene al cuore.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Mantova e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook Prima Mantova (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia