probabile malore

Si tuffa in acqua e non riemerge: 42enne mantovano perde la vita a Cuba

Una vera tragedia quella consumatasi a Cuba venerdì scorso, quando Alessandro Bellotti, 42enne residente a Porto Mantovano ha perso la vita.

Si tuffa in acqua e non riemerge: 42enne mantovano perde la vita a Cuba
Cronaca 22 Giugno 2021 ore 16:49

Una vera tragedia quella consumatasi a Cuba venerdì scorso, quando Alessandro Bellotti, 42enne residente a Porto Mantovano e in trasferta per lavoro, è deceduto dopo un tuffo nelle acque cristalline dell'isola.

Morto in mare

Alessandro Bellotti aveva 42 anni e viveva a Porto Mantovano, papà di una ragazza ormai adolescente. Dal 2017 lavorava per la Makro Labelling, azienda produttrice di etichettatrici la cui sede è a Goito, e si trovava spesso in trasferta a fare viaggi in tutto il mondo. Venerdì era a Cuba assieme ad alcuni colleghi quando, staccato dal lavoro, si sono recati al mare. Bellotti si è tuffato in acqua, senza più riemergere. I colleghi hanno iniziato subito a cercarlo ma purtroppo i soccorsi sono arrivati tardi: il mare ha portato a riva il suo corpo ormai privo di vita.

Lascia una figlia

Appresa la notizia la Makro Labelling ha subito avvisato la famiglia, la madre, i due fratelli, l'ex moglie e la figlia, poi ha contattato l'ambasciata e le autorità sanitarie cubane per il ritorno in patria della salma di Alessandro.

Potrebbe essere stato un malore

L'ipotesi più probabile è che il 42enne sia stato colto da un malore proprio durante il bagno: pare che l'autopsia sia già stata eseguita ma l'esito per il momento non è stato reso noto.