Menu
Cerca

Sfruttamento manodopera clandestina, arrestato cittadino cinese

Durante un controllo in un’azienda tessile identificati cinque lavoratori di cui uno in nero.

Sfruttamento manodopera clandestina, arrestato cittadino cinese
Cronaca Alto Mantovano, 19 Gennaio 2019 ore 14:36

Sfruttamento manodopera clandestina, arrestato cittadino cinese di 38 anni. Nella sua azienda di Canneto sull’Oglio identificati cinque lavoratori di cui uno in nero.

Sfruttamento manodopera clandestina, arrestato

A Canneto sull’Oglio, i militari della Compagnia di Viadana, coordinati dal Capitano Gabriele Schiaffini, congiuntamente ai militari delle Stazioni Carabinieri di Castel Goffredo, al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Mantova, al personale INAIL e INPS e al personale dell’azienda territoriale sanitaria Valpadana, nel corso di un mirato servizio di cui alla specifica “TASK FORCE”, costituita su disposizione della Prefettura di Mantova e finalizzata alla prevenzione e repressione del fenomeno dello sfruttamento della manodopera clandestina nell’ambito del “Settore del confezionamento di abbigliamento” hanno arrestato per il reato di “sfruttamento della manodopera”, un 38enne cinese del luogo.

Lavoratore in nero

Gli operanti, a seguito di un controllo all’interno di un’azienda tessile gestita della persona arrestata, hanno identificato complessivamente 5 lavoratori di cui 1 in nero, privo di regolare contratto. I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, hanno provveduto alla sospensione dell’attività imprenditoriale ed hanno emesso sanzione amministrative per un ammontare di circa 5mila euro oltre al recupero contributivo in corso di quantificazione. Lo stabile, i macchinari e la merce per un valore complessivo di circa 90mila euro, sono stati sottoposti a sequestro preventivo e affidati al proprietario dell’immobile. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato portato presso la Casa Circondariale di Mantova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il prefetto di Mantova, dottoressa Carolina Bellantoni, ha espresso il suo vivo apprezzamento al comandante provinciale dei carabinieri di Mantova, colonnello Fabio Federici, per la brillante operazione di servizio e per i positivi obiettivi conseguiti finalizzati a contrastare le situazioni lavorative irregolari nel campo del settore tessile, che portano troppo spesso a ledere la dignità degli stessi lavoratori, nell’ambito di una problematica che è da sempre, oggetto di particolare attenzione da parte della suddetta autorità.

LEGGI ANCHE: Arrestato ricercato su mandato di cattura internazionale dell’Interpol

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE