Cronaca
STUPEFACENTI

Scoperta maxi serra di cannabis: 12 stanze piene di piante di canapa VIDEO

A tradire i due "agricoltori" sono stati i loro cani.

Cronaca Sotto il Po, 19 Febbraio 2020 ore 12:11

Carabinieri scovano corte agricola trasformata in serra hi-tech di cannabis: due arresti.

Arrestati due uomini

I Carabinieri della Stazione di Sustinente, unitamente alla Polizia Locale, hanno arrestato per coltivazione di stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica B.E., 43enne, e D.L., 39 enne, entrambi di nazionalità albanese. Sarà pure che i cani sono i migliori amici dell’uomo, ma nella circostanza, a tradire i due, sarebbero stati proprio i loro due rottweiler, lasciati liberi presso una corte agricola di Sustinente, su cui erano arrivate nei giorni precedenti alcune segnalazioni.
Nel corso dei successivi controlli amministrativi però è emerso provenire, da alcuni fabbricati della corte, un rumore assordante di ventilatori che non trovava alcuna giustificazione.

Scoperte 12 stanze adibite a serre artigianali

Sono state così scoperte dodici stanze adibite a serre artigianali, complete di illuminazione, termostato, igrometro, impianto di ventilazione e temporizzatori. Oltre mille sono stati i vasi rinvenuti, di cui 457 con le piante di canapa indiana in maturazione e 576 pieni di terriccio pronti ad essere coltivati. Numerosissimi i fertilizzanti e acceleranti botanici nonché le varie attrezzature da giardinaggio. Il successivo intervento di personale Enel ha anche permesso di certificare l’allaccio abusivo alla linea elettrica principale e di stimare consumi approssimativi per 80 kw/h circa. I due albanesi sono stati portati presso il carcere di Mantova mentre l’intera struttura, risultata essere di proprietà di uno dei due indagati, è stata sottoposta a sequestro penale.

TORNA ALLA HOME

Seguici sui nostri canali