Menu
Cerca
Viadana

Rubano un monopattino in piazza: identificati e denunciati i due giovani ladri

Il mezzo si trovava parcheggiato fuori da un negozio.

Rubano un monopattino in piazza: identificati e denunciati i due giovani ladri
Cronaca Viadana, 16 Febbraio 2021 ore 10:49

Viadana, rubano un monopattino in piazza: scoperti e denunciati dai carabinieri. due ragazzi. L’ennesimo furto scoperto nella giurisdizione dei Carabinieri della Compagnia di Viadana.

Denunciati due ragazzi

I militari della Stazione di Viadana infatti, hanno identificato e denunciato due giovani che nei giorni scorsi si erano impossessati di un monopattino lasciato parcheggiato fuori da un negozio in piazza Manzoni.

I fatti risalgono al 28 gennaio scorso, quando il proprietario del monopattino, 42enne di Viadana, si accorgeva, uscendo dal negozio, che qualcuno gli aveva sottratto il suo mezzo; immediatamente si portava nei parcheggi del MuVi, dove solitamente si radunano gruppetti di ragazzini, e li riusciva a trovare un ragazzo col suo monopattino, peraltro danneggiato, che però si dava subito alla fuga abbandonando il mezzo.

L’arrivo dei carabinieri

Sul posto interveniva poco dopo una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Viadana, che provvedeva a identificare il proprietario del mezzo e tutti i ragazzi presenti sul posto. A seguito della denuncia da parte del proprietario del monopattino, i Carabinieri della Stazione di Viadana, hanno dato via all’attività investigativa al fine di risalire al giovane ladro e capire se era da solo o con altri mentre commetteva il reato.

Identificati

Tramite le informazioni ricevute dai ragazzi sul posto, e attraverso la visione delle numerose telecamere di videosorveglianza del Comune, in alta risoluzione, visionabili direttamente dalla Centrale Operativa dei Carabinieri, i militari sono così riusciti a risalire, senza ombra di dubbio, a due giovani, un maggiorenne (K.S. classe 2003 nato in Albania e residente a Viadana) e un minorenne classe 2003, italiano residente a Viadana.

I due ragazzi sono stati quindi deferiti all’Autorità Giudiziaria di Mantova e di Brescia (per quanto riguarda il ragazzo minorenne) per furto aggravato.