Cronaca
restituito al proprietario

Rubano il monopattino al professore davanti a scuola: i ladri sono due minorenni

Il professore ha riottenuto il monopattino grazie alla tempestiva indagine della Polizia Locale di Mantova.

Rubano il monopattino al professore davanti a scuola: i ladri sono due minorenni
Cronaca Mantova, 03 Ottobre 2021 ore 09:46

Rubano il monopattino al professore davanti alla scuola. La Polizia Locale lo recupera e denuncia gli autori del furto.

Rubato monopattino a un professore

I monopattini elettrici sono diventati appetibili da parte della criminalità. Nei giorni scorsi, precisamente il 18 settembre 2021, l’attività di indagine del Gruppo Operativo della Polizia Locale di Mantova ha consentito ad un docente di riavere il monopattino che gli era stato rubato davanti ad una scuola di città. Il professore lo aveva utilizzato per recarsi a scuola (in via Rippa), parcheggiandolo all’esterno e legandolo ad una rastrelliera. Al termine delle lezioni il monopattino era sparito.

L'indagine della Polizia

Gli agenti del GOM, ricevuta la denuncia del professore, hanno immediatamente visionato le immagini delle telecamere del nuovo impianto di videosorveglianza (tra l’altro installato grazie ad un finanziamento del Ministero dell’Interno). Dalle immagini sono state individuate le due persone che avevano rubato il monopattino. E’ stato molto più complicato dare un nome ai due soggetti e grazie alle tecniche investigative utilizzate, è stato possibile smascherare i due ladri.

Due min0renni autori del furto

Si tratta di due minorenni di 16 e 17 anni: uno di città e l’altro dell’hinterland. Uno dei due, quello che abita in città, messo alle strette, ha indicato il luogo dove aveva nascosto il monopattino. Era nella cantina di una persona deceduta nel suo stesso condominio. Questo ha permesso di recuperare il monopattino e restituirlo al professore (valore 900 euro) che ha ringraziato gli agenti della Polizia Locale. I due giovani dovranno rispondere di furto aggravato in concorso davanti al giudice per i minorenni.

Seguici sui nostri canali