Cronaca
Furto pluviali

Razzia di rame in centro storico a Mantova, 37enne incastrato dalle telecamere

Ha asportato circa 20 metri di pluviali da 8 edifici per un danno di circa 2mila euro.

Razzia di rame in centro storico a Mantova, 37enne incastrato dalle telecamere
Cronaca Mantova, 16 Aprile 2022 ore 10:38

Razzia di rame in centro a Mantova, individuato e denunciato un uomo di 37 anni.

Furto di pluviali in rame

Gli agenti del Gruppo Operativo Misto della Polizia Locale di Mantova, ricevuta notizia del furto di alcuni pluviali di rame nelle vie del centro storico, hanno avviato le prime indagini. Da una rapida ricognizione si sono accorti che in pieno centro storico diversi edifici erano sprovvisti del tratto terminale dei pluviali in rame, dove sono rimasti solo i sostegni, muti testimoni dei furti.

Individuato il responsabile

Grazie ad una certosina analisi delle immagini delle numerose telecamere del centro storico ed incrociando i dati raccolti con i transiti in ingresso e in uscita dei veicoli da e per la città, gli agenti sono riusciti ad individuare l’autore del furto: un 37enne residente in provincia.

Danno da 2mila euro

L’uomo, approfittando dell’orario e del buio (tra le 03.00 e le 04.00 del mattino), vestito con una tuta da lavoro per non destare sospetti, ha strappato dai sostegni i pluviali in rame e li ha caricati in macchina, per poi sparire. Ha asportato circa 20 metri di pluviali da 8 edifici del centro e precisamente: c.so Umberto, Piazza Marconi, piazza Mantegna, Via Broletto e via Bonomi. Ovviamente l’asportazione ha danneggiato anche i sostegni utilizzati per canalizzare i pluviali, arrecando un danno per complessivi 2.000 circa.

Denunciato

Convocato in viale Fiume, il 37, dapprima ha negato facendo credere che nelle fasce orarie in cui erano avvenuti i furti era a lavoro ma, alla fine, ha dovuto arrendersi all’evidenza e ha ammesso di essere stato lui l’autore del furto. Ora dovrà rispondere di furto pluriaggravato e continuato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter