Prostituzione su strada: proseguono i controlli straordinari

La Polizia torna a Cittadella, ma servizi vengono svolti anche a Colle Aperto, in via Legnago e viale della Favorita.

Prostituzione su strada: proseguono i controlli straordinari
Mantova, 03 Novembre 2018 ore 11:30

Prostituzione su strada: proseguono i controlli straordinari nei quartieri Cittadella e Colle Aperto ma anche in via Legnago e viale della Favorita.

Prostituzione su strada, continuano i controlli

Anche nella serata appena trascorsa, come già nella notte tra l’1 e il 2 novembre, equipaggi della Squadra Volante e della Squadra Mobile hanno controllato le zone dove più frequentemente si registra la presenza di soggetti dediti al meretricio: in particolare, i quartieri di Cittadella e Colle Aperto, via Legnago e Viale della Favorita.

Cittadella

A Cittadella sono state fermate e controllate due cittadine rumene, trentenni, ed un cittadino brasiliano, trentacinquenne, i cui atteggiamenti ed abbigliamento erano inequivocabilmente diretti ad approcciare i “clienti”: la loro posizione di soggiorno è attualmente al vaglio dell’Ufficio Immigrazione, per un eventuale allontanamento dall’Italia.

Viale della Favorita

In viale della Favorita, le volanti hanno sottoposto a controllo un’autovettura BMW, che aveva effettuato più passaggi in zona a velocità ridotta. A bordo sono state trovate due giovani donne ed un ragazzo, tutti di nazionalità rumena, nei cui confronti sono stati avviati accertamenti a cura degli Uffici Investigativi della Questura.

LEGGI ANCHE: Operazione anti prostituzione della Questura di Mantova

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Mantova e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediMantova.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia