Prostituzione su strada: proseguono i controlli straordinari

La Polizia torna a Cittadella, ma servizi vengono svolti anche a Colle Aperto, in via Legnago e viale della Favorita.

Prostituzione su strada: proseguono i controlli straordinari
Mantova, 03 Novembre 2018 ore 11:30

Prostituzione su strada: proseguono i controlli straordinari nei quartieri Cittadella e Colle Aperto ma anche in via Legnago e viale della Favorita.

Prostituzione su strada, continuano i controlli

Anche nella serata appena trascorsa, come già nella notte tra l’1 e il 2 novembre, equipaggi della Squadra Volante e della Squadra Mobile hanno controllato le zone dove più frequentemente si registra la presenza di soggetti dediti al meretricio: in particolare, i quartieri di Cittadella e Colle Aperto, via Legnago e Viale della Favorita.

Cittadella

A Cittadella sono state fermate e controllate due cittadine rumene, trentenni, ed un cittadino brasiliano, trentacinquenne, i cui atteggiamenti ed abbigliamento erano inequivocabilmente diretti ad approcciare i “clienti”: la loro posizione di soggiorno è attualmente al vaglio dell’Ufficio Immigrazione, per un eventuale allontanamento dall’Italia.

Viale della Favorita

In viale della Favorita, le volanti hanno sottoposto a controllo un’autovettura BMW, che aveva effettuato più passaggi in zona a velocità ridotta. A bordo sono state trovate due giovani donne ed un ragazzo, tutti di nazionalità rumena, nei cui confronti sono stati avviati accertamenti a cura degli Uffici Investigativi della Questura.

LEGGI ANCHE: Operazione anti prostituzione della Questura di Mantova

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Mantova e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediMantova.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia