Prima litigano tra loro poi aggrediscono gli Agenti: arrestati 3 pregiudicati

Due agenti sono stati feriti dagli aggressori alterati dall'alcol.

Prima litigano tra loro poi aggrediscono gli Agenti: arrestati 3 pregiudicati
Cronaca Mantova, 15 Ottobre 2019 ore 09:44

Aggrediscono e insultano gli agenti della volante: arrestati due uomini e una donna di origini nordafricane.

Le urla dal parcheggio

Alle ore 04.00 di ieri, 14 ottobre 2019, la Volante è intervenuta in via Lungolago Mincio, in seguito alle richieste di utenti che,contattando il 112, hanno segnalato delle grida provenire dall’area adibita a parcheggio, nei pressi di un venditore ambulante di prodotti alimentari.
Giunti velocemente sul posto gli operatori della Volante hanno notato tre individui – due uomini ed una donna- che litigavano animatamente tra loro, in uno stato di forte alterazione dovuto all’abuso di bevande alcoliche, come evidenziato anche dal fatto che uno di loro brandiva con fare minaccioso due bottiglie di birra.

L’aggressione agli agenti

I tre individui da subito hanno mostrato un atteggiamento insofferente e poco collaborativo nei confronti dei poliziotti che, visto l’animata discussione, sono intervenuti chiedendo loro i documenti: la donna, in particolare, dopo aver dato in escandescenze ed insultato gli agenti, tentava di sottrarsi al controllo, mentre i due uomini si scagliano contro gli operatori con le bottiglie di birra, sferrando anche dei pugni con inaudita violenza, tanto che due agenti hanno riportato delle ferite alla mano ed al ginocchio il primo (con prognosi di 7 giorni), ed al volto il secondo (con prognosi di 10 giorni).

Bloccati e arrestati

Con non poca fatica, gli operatori della Volante sono riusciti a bloccare i tre, e ad accompagnarli in Questura, dove sono stati fotosegnalati ed identificati per: A.K., classe 1986, di origini egiziane, H.J., classe 2001, cittadino marocchino, e A.H., classe 1990, cittadina marocchina, tutti e 3 pregiudicati. Sono stati così tratti in arresto per i reati di minaccia, oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltre a rifiuto di indicazioni sull’identità personale. Il rito per direttissima si è svolto nella mattinata di ieri.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità