violenza domestica

Presa a pugni dal fidanzato: scatta il codice rosso a Guidizzolo

La giovane era stata ricoverata in ospedale all'alba di ieri con un osso facciale rotto: ora si scopre che l'aggressore è il compagno.

Presa a pugni dal fidanzato: scatta il codice rosso a Guidizzolo
Cronaca Mantova, 04 Agosto 2021 ore 08:18

La chiamata ai soccorsi è arrivata all'alba di ieri, 3 agosto 2021: una giovane ragazza di 26 anni era appena stata brutalmente aggredita da mano ignota. Ora, a distanza di diverse ore dall'aggressione, si scopre che a prenderla a pugni sarebbe stato il fidanzato che la giovane era andata a casa sua a trovare la sera precedente, essendo lui agli arresti domiciliari.

Picchiata dal compagno all'alba

Non è chiaro cosa abbia fatto scattare la furia dell'uomo: ciò che è certo è che la giovane è stata riempita di pugni, picchiata con tanta violenza che l'aggressore è riuscito a romperle anche la mandibola.

Dopo l'animalesca aggressione la giovane 26enne, che pare risieda a Desenzano del Garda, sarebbe riuscita a fuggire dal suo aguzzino scappando in macchina e recandosi all'ospedale più  vicino, quello di Castiglione delle Stiviere, dove dopo le prime cure sarebbe stata dimessa con una prognosi di 30 giorni.

Scattato il codice rosso

In ospedale, dopo che la giovane ha raccontato tra le lacrime e il dolore quanto accaduto quella stessa mattina,  sarebbe stato fatto scattare il codice rosso, meccanismo innescabile nel caso di violenze domestiche che attiva immediatamente la Procura per le necessarie verifiche. Grazie alla segnalazione ai Carabinieri, infatti, l'aggressore è stato identificato e denunciato: la Procura dovrà decidere ora sul da farsi.