Cronaca
a Mantova

Pluripregiudicato evade dai domiciliari: la polizia lo riacciuffa e lo porta in carcere

Il 37enne non rispondeva alle chiamate di controllo e non si era neppure presentato a un colloquio di lavoro concordato con l'Autorità Giudiziaria.

Pluripregiudicato evade dai domiciliari: la polizia lo riacciuffa e lo porta in carcere
Cronaca Mantova, 06 Novembre 2021 ore 10:50

All'alba di ieri mattina, venerdì 6 novembre 2021, gli Agenti della Divisione Anticrimine della Questura, nell’ambito di una operazione di Polizia, hanno individuato all’interno di una abitazione di Mantova F.R.L. - cittadino rumeno di 37 anni, pluripregiudicato con a suo carico numerosi precedenti per truffa, ricettazione, furto aggravato e appropriazione indebita - nei confronti del quale era stata disposta dal Tribunale di Trieste la Misura Cautelare degli Arresti domiciliari – per il reato di ricettazione di alcuni Personal Computer risultati successivamente rubati nella Provincia Giuliana – da scontare a Mantova.

Pluripregiudicato evade a Mantova

Nei giorni scorsi F.R.L. si era reso irreperibile ai controlli effettuati dalla Polizia Giudiziaria presso la sua abitazione, non rispondendo neppure alle chiamate di verifica e rintraccio indirizzate al suo telefono cellulare. L'uomo, inoltre, non si era presentato ad un colloquio di lavoro come concordato dall’Autorità Giudiziaria.

Essendo stato dichiarato ufficialmente evaso dal Magistrato di Sorveglianza, a causa della sua condotta per niente collaborativa e, quindi, non più compatibile con la Detenzione domiciliare, gli uomini della Divisione Anticrimine, lo hanno rintracciato nella propria abitazione e, dopo le procedure di identificazione negli Uffici di Piazza Sordello e dopo avergli notificato il provvedimento del Magistrato di Sorveglianza con il quale veniva disposta la revoca degli arresti domiciliari ed il contestuale ordine di carcerazione, F.R.L. è stato condotto presso la Casa Circondariale di Mantova dove terminerà di espiare la pena residua.