Cronaca
Mantova

Pistola in faccia, rapina di notte al McDonald's

In due entrano dalla porta di servizio: spariscono 5mila euro in contanti

Pistola in faccia, rapina di notte al McDonald's
Cronaca Mantova, 18 Luglio 2022 ore 12:29

L'assalto verso le 3: presi di mira due operatori che stavano facendo le pulizie

Minaccia con la pistola: "Soldi"

Sono entrati da una porta di servizio e hanno preso di mira i due dipendenti del McDonald's in zona Favorita che in quel momento stavano facendo le pulizie. Sotto la minaccia di una pistola, a volto coperto, uno dei due banditi ha proferito una sola parola: "Soldi". Al che i due operatori che in piena notte stavano facendo le pulizie, non hanno potuto fare altro che aprire i registratori di cassa e consegnare tutto il denaro in essi contenuto: circa 5mila euro in contanti.

Nel giro di un attimo, non appena intascato il denaro, i due banditi si sono dati alla fuga in auto. Non è però ben chiaro in che direzione i due siano scappati. L'episodio si è verificato verso le 3 della notte tra sabato 16 e domenica 17 luglio 2022.

Sapevano dove e come colpire

I due rapinatori sapevano evidentemente come e dove colpire. Evidentemente infatti erano a conoscenza degli orari di chiusura del fastfood, come pure sapevano che la porta principale d'ingresso era chiusa mentre avrebbero trovato aperta una porta laterale di servizio e, all'interno, un paio di addetti alle pulizie e nulla di più.

I banditi insomma non sono andati allo sbaraglio ma avevano studiato le proprie mosse e l'ambiente così da poter andare a colpo sicuro.

Forse ripresi dalle telecamere: indagini in corso

Non appena i due rapinatori se ne sono andati, gli addetti alle pulizie hanno dato l'allarme facendo arrivare sul posto i carabinieri. Possibile che le telecamere del McDonald's abbiano ripreso la scena, così come forse anche alcune telecamere esterne e lungo le strade. I militari nel corso della notte hanno battuto le zone circostanti. Le indagini sono aperte.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter