Picchiava da anni la moglie davanti alle figlie minori: 40enne mantovano finisce in carcere

L'uomo è stato arrestato ieri, mentre la moglie e le figlie si trovano al sicuro lontane da casa.

Picchiava da anni la moglie davanti alle figlie minori: 40enne mantovano finisce in carcere
Mantova, 18 Gennaio 2020 ore 12:40

Anni di violenza e percosse contro la moglie alla presenza delle figlie minori: 40enne mantovano arrestato per il “codice rosso”.

Ieri l’arresto

Nel tardo pomeriggio di ieri, 17 gennaio 2020, la Squadra Mobile di Mantova eseguiva un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Mantova, a carico di un quarantenne cittadino Italiano resosi responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni pluriaggravate nei confronti della moglie.

Dopo anni la moglie è riuscita a denunciarlo

Il provvedimento è stato emesso, su richiesta del Pubblico Ministero, a seguito delle indagini effettuate dalla Squadra Mobile nel momento in cui giorni addietro la donna, con un atto di grande coraggio, dopo essere stata, per l’ennesima volta, violentemente percossa dal marito, si era presentata in Questura portando con se le due figlie minori per chiedere di essere aiutata. Rassicurata dagli Agenti che l’hanno soccorsa, e sentendosi, finalmente al sicuro, la donna ha iniziato a narrare le violenze continue e pluriennali infertele dal marito, e formalizzando infine una denuncia nei suoi confronti, immediatamente gestita secondo il protocollo del “codice rosso”.

Percossa dal marito ubriaco davanti alle figlie minori

La giovane, visibilmente intimorita dal coniuge, ha lamentato infatti continue percosse e vessazioni patite da circa otto anni, anche alla presenza delle figlie minorenni, che si verificavano abitualmente quando l’uomo rincasava ubriaco.

Appresa la delicata situazione in cui si trovava la donna, ed al fine di tutelare la sua incolumità e quella delle due figlie di anni sei e quattro, entrambe testimoni degli episodi vessatori, gli Agenti della Squadra Mobile hanno accompagnato immediatamente le tre vittime lontano dall’abitazione familiare, collocandole in una struttura protetta.
L’uomo, ora, si trova detenuto nella Casa Circondariale di Via Poma, a disposizione della Autorità Giudiziaria.

TORNA ALLA HOME

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve