Piazza Alberti cambia ancora: via l'acqua, arrivano i resti di Sant'Andrea FOTO

I ruderi della basilica saranno integrati con la panca. Svelato il progetto definitivo.

Piazza Alberti cambia ancora: via l'acqua, arrivano i resti di Sant'Andrea FOTO
Mantova, 19 Aprile 2019 ore 23:40

Piazza Alberti cambia ancora: i resti della basilica di Sant'Andrea andranno ad integrarsi con la panca di marmo prevista in progetto. Addio alla lama d'acqua.

Come sarà la nuova piazza Alberti

Piazza Alberti cambia ancora, ma questa volta in modo definitivo con il progetto che è stato presentato oggi, 19 aprile 2019, in municipio. Sparisce la lama d'acqua che era prevista inizialmente e la grande panca in marmo di fronte alle abitazioni della piazza, sarà ridotta nelle misure ma integrata con i resti della basilica di Sant'Andrea che oggi si trovano nel passaggio tra piazza Alberti stessa e piazza Mantegna. Non solo. Parte dell'attuale pavimentazione verrà sostituita con ciottolo di fiume, come da tradizione mantovana, che armonizza la presenza del chiostro con la centralità della Basilica, permettendo anche la fruizione non invasiva di una porzione di piazza da parte delle locali attività commerciali. Il chiostro sarà identificabile grazie alla struttura geometrica delle lastre di pietra bianca che ne definiscono il perimetro. La nuova pavimentazione permetterà la fruizione dell’area in totale autonomia e sicurezza anche per le persone diversamente abili, grazie alla creazione di percorsi pedotattili, all’eliminazione delle barriere architettoniche e dei dislivelli di calpestio ad oggi presenti. Naturalmente rimane, come da progetto iniziale, l'interdizione al parcheggio delle auto.

7 foto Sfoglia la gallery

Arrivano le sedute con alberi

Le sedute alberate sul lato ovest creano uno spazio di socialità prima inesistente, permettendo allo stesso tempo di ammirare l’incompiuto capolavoro albertiano da una prospettiva diversa, oltre ad avere un effetto di mitigazione delle cosiddette ‘isole di calore’ sempre più frequenti a causa dei cambiamenti climatici. L’area specificatamente destinata alla valorizzazione delle attività commerciali sarà riorganizzata in modo coordinato con i coni visivi che esaltano la Basilica e i portici dell’antico chiostro.

LEGGI ANCHE: Poliziotti di quartiere sugli autobus cittadini di Mantova

Illuminazione artistica e wi-fi

La nuova illuminazione artistica a led consentirà di esaltare gli aspetti monumentali più rilevanti dell’area, oltre che contribuire ad una diminuzione del consumo energetico e dell’inquinamento luminoso dovuto alle precedenti lampade. Verranno, inoltre, installate quattro nuove telecamere al fine di aumentare la sicurezza di visitatori e residenti, specialmente nelle ore notturne. Verrà, infine, attivata la copertura internet del wi-fi cittadino in tutta la piazza.

"Felice: sarà posto anche per i bambini"

Sono felicissimo - ha sottolineato il sindaco Mattia Palazzi durante la presentazione - perché piazza Alberti sarà bellissima e finalmente sarà una piazza per i cittadini. Vedo già i bambini che ci corrono e giocano, senza auto in mezzo”. Alla presentazione, oltre al sindaco, c'erano l'assessore ai lavori pubblici Nicola Martinelli, il soprintendente Gabriele Barucca e i progettisti dello studio Archiplan Diego Cisi e Stefano Gorni Silvestrini. In generale la rivisitazione di piazza Alberti, già dalle prime battute, aveva suscitato diverse polemiche da parte della minoranza consiliare, con il sindaco che però non ha mai arretrato di un millimetro.

 

LEGGI ANCHE: Paura per Hanaa: trovati il suo zaino e un biglietto lungo le sponde del Po