Cronaca
deturpamento ed imbrattamento

Per vendetta di una donna imbratta citofono e portone, fermato dagli Agenti si sente male e finisce in ospedale

Alle domande dei Poliziotti il 67enne ha ammesso, rassegnato, di aver commesso l’insensato gesto per vendetta nei confronti di una donna

Per vendetta di una donna imbratta citofono e portone, fermato dagli Agenti si sente male e finisce in ospedale
Cronaca Mantova, 15 Novembre 2021 ore 11:41

Per contrasti e vecchi rancori ha imbrattato con una bomboletta spray l'ingresso di un condominio nel centro storico di Mantova: la Polizia però è riuscita a individuare e denunciare il responsabile del vile gesto.

Un passante denuncia il vandalo

Nella tarda serata di ieri, 14 novembre 2021, gli Agenti della Squadra “Volante” di Mantova nel corso dei consueti controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione di reati, sono intervenuti su segnalazione di un passante nel centro storico della città. Il testimone ha riferito agli Agenti di aver visto qualche istante prima un uomo intento ad imbrattare di nero, con una bomboletta spray, il portone d’ingresso e il citofono di un condominio di Corso Vittorio Emanuele II.

Subito fermato dagli Agenti

Gli Agenti, immediatamente giunti all’altezza del civico indicato, dopo aver accertato la veridicità della segnalazione sono velocemente riusciti ad individuare e a identificare l'autore dell’imbrattamento, ancora presente nelle vicinanze dell’edificio.

Costui – tale S. C., 67 enne mantovano incensurato – alle domande incalzanti dei Poliziotti ha ammesso, rassegnato, di aver commesso l’insensato gesto per vendetta nei confronti di una donna, residente all’interno del Palazzo, che a suo dire gli avrebbe rovinato la vita a causa di vecchi contrasti e rancori interpersonali.

Ha accusato un malore

Al termine delle fasi dell’intervento della Volante, al momento di essere trasferito negli Uffici di Piazza Sordello per le conseguenti attività di Polizia Giudiziaria, S. C. ha accusato un lieve malore; per questo motivo, gli Agenti facevano intervenire sul posto, nei pressi del MAMU, un'ambulanza del 118. L’uomo veniva quindi soccorso in codice verde.
In relazione a quanto accaduto, S. C. è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Mantova per il reato di deturpamento ed imbrattamento di immobili.