Cronaca
truffa online

Pensionato truffato da una finta banca straniera: persi oltre 40mila euro

I Carabinieri della stazione di Marcaria sono riusciti a interrompere una truffa per svariate migliaia di euro in danno a un pensionato.

Pensionato truffato da una finta banca straniera: persi oltre 40mila euro
Cronaca Mantova, 30 Settembre 2021 ore 12:11

I Carabinieri della stazione di Marcaria sono riusciti a interrompere una truffa per svariate migliaia di euro in danno a un pensionato.

Scoperta truffa di migliaia di euro a un anziano

Proseguono senza sosta i servizi di controllo del territorio posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Viadana finalizzati alla prevenzione ed alla repressione di ogni forma di illegalità.
Nel corso della giornata di ieri, mercoledì 29 settembre 2021, durante la quotidiana attività di perlustrazione e di acquisizione di informazioni di interesse operativo i militari della Stazione di Marcaria, hanno appreso che un pensionato del luogo da alcuni mesi eseguiva diversi bonifici bancari in favore di una sedicente società di trading on-line estera.
Gli uomini dell’Arma subito insospettiti, si sono adoperati per identificare e individuare l’anziano, che è stato rintracciavano proprio mentre stava concludendo un ulteriore bonifico bancario on-line di 18.000,00 euro in favore di una sedicente banca tedesca.

40mila euro erano già stati versati dall'anziano

Condotto presso gli uffici della caserma di Marcaria, mi militari hanno appreso che l’uomo nelle scorse settimane aveva effettuato bonifici per un valore di circa 40.000 euro di cui il beneficiario era un’inesistente società di trading che si era impegnata a far rientrare capitali dall’estero, di cui l’uomo avrebbe potuto avere la disponibilità.
Al termine di tutte le verifiche del caso, i Carabinieri hanno informato il pensionato che era stato vittima di un raggiro e che aveva subito una vera e propria truffa on line.
L’uomo dopo aver sporto regolare denuncia ha ringraziato per il tempestivo intervento i Carabinieri di Marcaria, che hanno evitato che gli venissero sottratte ulteriori somme di denaro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter