BEI GESTI

Parola d'ordine "solidarietà": i Carabinieri pagano in posta le bollette a un'anziana sola

La donna, anziana, fa fatica a deambulare e si è rivolta ai Carabinieri.

Parola d'ordine "solidarietà": i Carabinieri pagano in posta le bollette a un'anziana sola
Cronaca Casalmaggiore, 17 Aprile 2020 ore 15:02

Severi controlli dei Carabinieri, per far rispettare le recenti regole relative ai divieti di movimento per evitare il contagio da Coronavirus, ma anche assistenza e solidarietà.

I Carabinieri pagano le bollette a un'anziana

Ieri, ad esempio, i Carabinieri della Stazione di Gazzuolo, dopo essere stati contattati da un’anziana impossibilitata al pagamento delle bollette per problemi di deambulazione, hanno provveduto personalmente al pagamento delle fatture di luce e gas presso l’ufficio postale del paese, per poi riconsegnare le ricevute di pagamento alla signora. La procedura, che ha coinvolto il Comandante della Stazione Carabinieri di Gazzuolo, si è resa necessaria in quanto la signora, oltre ad avere problemi di deambulazione, vive da sola e non sapendo a chi rivolgersi, aveva deciso di chiamare il 112 per rappresentare il problema.
Problema che è stato risolto dopo circa mezzora dalla telefonata direttamente dai Carabinieri, che in breve tempo hanno contattato la signora, ritirato bollettini e contanti dalla stessa, effettuato il pagamento in posta , ed infine consegnato le ricevute.
I militari della Compagnia di Viadana rimangono quindi a disposizione per svariati servizi al cittadino; sono infatti numerose le iniziative promosse dall’Arma finalizzate a sostenere le fasce più deboli della popolazione in questo periodo emergenziale.

TORNA ALLA HOME