BEI GESTI

Parola d’ordine “solidarietà”: i Carabinieri pagano in posta le bollette a un’anziana sola

La donna, anziana, fa fatica a deambulare e si è rivolta ai Carabinieri.

Parola d’ordine “solidarietà”: i Carabinieri pagano in posta le bollette a un’anziana sola
Casalmaggiore, 17 Aprile 2020 ore 15:02

Severi controlli dei Carabinieri, per far rispettare le recenti regole relative ai divieti di movimento per evitare il contagio da Coronavirus, ma anche assistenza e solidarietà.

I Carabinieri pagano le bollette a un’anziana

Ieri, ad esempio, i Carabinieri della Stazione di Gazzuolo, dopo essere stati contattati da un’anziana impossibilitata al pagamento delle bollette per problemi di deambulazione, hanno provveduto personalmente al pagamento delle fatture di luce e gas presso l’ufficio postale del paese, per poi riconsegnare le ricevute di pagamento alla signora. La procedura, che ha coinvolto il Comandante della Stazione Carabinieri di Gazzuolo, si è resa necessaria in quanto la signora, oltre ad avere problemi di deambulazione, vive da sola e non sapendo a chi rivolgersi, aveva deciso di chiamare il 112 per rappresentare il problema.
Problema che è stato risolto dopo circa mezzora dalla telefonata direttamente dai Carabinieri, che in breve tempo hanno contattato la signora, ritirato bollettini e contanti dalla stessa, effettuato il pagamento in posta , ed infine consegnato le ricevute.
I militari della Compagnia di Viadana rimangono quindi a disposizione per svariati servizi al cittadino; sono infatti numerose le iniziative promosse dall’Arma finalizzate a sostenere le fasce più deboli della popolazione in questo periodo emergenziale.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia