Sanità mantovana

Palazzi lancia l’appello a Asst Mantova e istituzioni: “Non portate attività specialistiche fuori dal Poma e da via Trento”

La richiesta del sindaco di Mantova.

Palazzi lancia l’appello a Asst Mantova e istituzioni: “Non portate attività specialistiche fuori dal Poma e da via Trento”
Mantova, 20 Agosto 2020 ore 16:05

Di seguito l’appello del sindaco Palazzi all’azienda ospedaliera Poma e a tutti i rappresentanti istituzionali della città e del territorio per evitare di portare fuori città le attività specialistiche del Poma e di via Trento.

L’appello di Palazzi

Nelle scorse settimane ho pubblicamente chiesto al Direttore dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma di non procedere con la volontà di esternalizzare, anche fuori città, attività specialistiche oggi erogate presso l’Ospedale C. Poma e presso via Trento.

Tale scelta, di cui fatico a comprendere l’utilità per il Poma, se portata avanti, creerebbe molti disagi ai cittadini, indebolirebbe la città e il suo servizio sanitario pubblico.

Rischierebbe di allontanare la popolazione dal suo Ospedale cittadino, con il rischio di ridurne le prestazioni specialistiche e quindi portare ad un ulteriore declassamento dell’Ospedale, come già scelto da Regione Lombardia per effetto del Decreto Ministeriale 70/2015.

Inoltre tale scelta, portando a ridurre l’offerta specialistica ambulatoriale in città, potrebbe causare un aumento della domanda verso il Pronto Soccorso, già notoriamente affollato.

Anche tutti i mantovani che dalla zona sud-est della provincia si indirizzano all’Ospedale Hub di Mantova per le proprie necessità sanitarie, rischierebbero necessariamente di doversi indirizzare verso il modenese o il veronese.

Non avendo avuto risposta, ne aggiornamenti circa il proseguo di tale scelta, ieri ho formalmente scritto al Direttore Stradoni chiedendo di rivedere un’impostazione che sarebbe dannosa per Mantova e i mantovani.

Ho offerto, come sempre e come è giusto fare, tutta la disponibilità del Comune ad aiutare, se ritenuto utile, per trovare soluzioni alternative, che mantengano in città tutte le attività sanitarie e ambulatoriali.

Chiedo a tutti i rappresentanti Istituzionali del territorio, consiglieri regionali e parlamentari, di tutti i partiti, di sostenere uniti questa mia richiesta, tesa esclusivamente a non creare disagi ai mantovani, a non indebolire la città e il suo ospedale.

140mila euro per sistemare la scuola Vittorino da Feltre

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia