AGGIORNAMENTO OMICIDIO

Omicidio di Pasqua, i presunti assassini rimangono in carcere

I due coniugi sono stati arrestati a Pasquetta per l'omicidio del vicino di casa.

Omicidio di Pasqua, i presunti assassini rimangono in carcere
Mantova, 16 Aprile 2020 ore 14:22

I due coniugi, di origine indiana, sono stati arrestati a Pasquetta, un giorno dopo rispetto all’omicidio.

Confermato il carcere per i coniugi indiani

Esaminata la richiesta del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Mantova, il Giudice per le Indagini Preliminari ha convalidato il fermo ed ha disposto la misura della custodia in carcere dei coniugi indiani S. S., classe 1975, e K.N., classe 1988, che in data 12 aprile 2020 erano stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Mantova.

L’arresto a Pasquetta

Al fermo si era arrivati all’esito della serrata attività d’indagine coordinata dalla Procura di Mantova e scaturita dal rinvenimento del cadavere di Kumar presso la propria abitazione, in Villa Saviola di Mottegiana (MN), con plurime ferite sul corpo generate da un tubo metallico.
L’ordinanza del G.I.P., notificata ai due coniugi dal Reparto Operativo – Nucleo Investigativo, ha sottolineato la corretta ricostruzione accusatoria formulata dal Pubblico Ministero, grazie all’indagine dei Carabinieri, anche in riferimento all’elemento soggettivo di natura pienamente dolosa e l’aggravante contestata.

LEGGI ANCHE: Pasqua di sangue: arrestati due coniugi per l’omicidio del vicino VIDEO

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia