Aveva 75 anni

Omicidio a Ostiglia, 50enne accoltella a morte il padre durante un litigio

Inutili i soccorsi dei sanitari: al loro arrivo l'uomo era già deceduto a causa di numerose e profonde ferite da arma da taglio.

Omicidio a Ostiglia, 50enne accoltella a morte il padre durante un litigio
Cronaca Mantova, 15 Luglio 2021 ore 10:43

Nella serata di ieri, mercoledì 14 luglio, a Ostiglia un uomo di 75 anni è stato accoltellato dal figlio 50enne: inutili i soccorsi.

Omicidio a Ostiglia

E' successo tutto ieri sera, mercoledì 14 luglio: verso le 21.15 una telefonata al 118 richiedeva un intervento urgente a Ostiglia in via Cristoforo Colombo.

All'arrivo dei soccorsi, intervenuti con un'ambulanza e un'auto medica, i sanitari si sono trovati dinnanzi a una situazione gravissima: Mario Prandi, 75enne di Ostiglia, era stato accoltellato a morte. Inutili i soccorsi, per l'anziano non c'era già più nulla da fare: le numerose profonde ferite al torace e all'addome inferte con un'arma da taglio, probabilmente un coltello da cucina, non gli hanno lasciato alcuno scampo.

Il medico ha dovuto constatare il decesso dell'uomo.

Arrestato il figlio

Oltre ai sanitari sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Mantova che hanno arrestato il figlio della vittima, il 50enne Lorenzo Prandi.

Al loro arrivo i militari. compresa la gravità della situazione e di quanto appena accaduto, hanno immediatamente circoscritto l’area, per preservare la scena del crimine.
Intervenuto anche il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Mantova con la Squadra addetta ai Rilievi Scientifici sulla scena del crimine, è stata agevolmente ricostruita la dinamica dei fatti ed il movente, oltre ad individuare l’autore del delitto e recuperare l’arma utilizzata.

Lite scattata per futili motivi

Poco prima delle 23.00, un diverbio per futili motivi fra padre e figlio, entrambi non noti alle forze di polizia per problemi di giustizia, ha spinto il secondo, armatosi di coltello da cucina, ad aggredire il padre e a colpirlo ripetutamente, fino a cagionarne
la morte.
Gli uomini del Colonnello Antonino Minutoli, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, hanno così proceduto all’arresto di Lorenzo Prandi, classe 71 e, dopo le formalità di rito, lo hanno accompagnato presso la locale casa circondariale.
Nei prossimi giorni sarà dato incarico per l’effettuazione dell’esame autoptico, mentre saranno inviati ai Carabinieri del RIS di Parma i reperti recuperati sulla scena del crimine per ulteriori accertamenti tecnico-scientifici.