SANZIONATI

Nonostante i divieti si trovano per chiacchierare e giocare a carte: ragazzi nei guai

A partire da oggi alcune regole cambieranno ma rimane il divieto di non formare assembramenti.

Nonostante i divieti si trovano per chiacchierare e giocare a carte: ragazzi nei guai
Viadana, 18 Maggio 2020 ore 10:05

Continuano i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Viadana relativi alle regole imposte sui divieti di movimento al fine di contenere il contagio del coronavirus.

Ancora valide le sanzioni amministrative: niente assembramenti

Continuano a essere valide infatti le sanzioni amministrative per i trasgressori; dal 26 Marzo scorso sono scattate multe salate, da 400 a 3000 euro, per chi viola le regole anti contagio; e anche ieri, 17 maggio 2020, alcune persone sono state sanzionate per aver violato queste norme.
In particolare quattro ragazzi di origini marocchine sono stati sorpresi dai militari della Stazione di Viadana presso i distributori automatici di via Aroldi, verso le 23.30, mentre erano intenti a chiacchierare, senza mantenere le distanze di sicurezza e creando cosi un assembramento di persone.
Altri due ragazzi sono stati sanzionati sempre nella giornata di ieri mentre erano intendi a giocare a carte su una panchina pubblica, uno dei quali tra l’altro proveniente da altra regione.

Da oggi cambiano le regole

Come già anticipato, a partire da oggi 18 maggio 2020 cambiano le regole in tutta Italia, anche in regione Lombardia. Resta valido il divieto di assembramenti, l’obbligo di utilizzo della mascherina, il mantenimento delle distanze di sicurezza e il divieto di uscire dalla regione se non per ragioni di urgenza. Si potrà però vedere i propri amici e circolare senza autocertificazione.

LEGGI QUI TUTTE LE NOVITA’: NUOVA ORDINANZA REGIONALE: aprono musei, ristoranti, bar, parrucchieri, estetiste. Via libera anche alle messe   e Conte: “Rischio calcolato, ma siamo nelle condizioni per affrontare Fase 2”

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia