Zona industriale

Minaccia il suicidio e si ferisce in un'azienda di Castel Goffredo, 51enne salvato dai Carabinieri

Era disperato per dissidi sul posto di lavoro e ha chiamato il 112 annunciando che si sarebbe ucciso, immediato l'arrivo dei soccorsi

Minaccia il suicidio e si ferisce in un'azienda di Castel Goffredo, 51enne salvato dai Carabinieri
Pubblicato:

I militari hanno prontamente applicato un laccio emostatico riuscendo a fermare l'emorragia. Subito dopo, il trasporto all'ospedale Carlo Poma di Mantova.

Castel Goffredo: 51enne minaccia il suicidio

Una notte di terrore si è trasformata in un salvataggio grazie all'intervento tempestivo dei Carabinieri e dei soccorritori. Tra sabato 6 e domenica 7 luglio 2024, intorno alle 2.30 di notte, un uomo di 51 anni ha chiamato il numero di emergenza 112 minacciando di togliersi la vita all'interno di un'azienda situata nella zona industriale di Castel Goffredo.

Il 51enne, disperato per dissidi sul posto di lavoro, aveva deciso di compiere un gesto estremo. Al telefono con il 112, ha annunciato che presto avrebbe posto fine alla sua vita nel luogo in cui lavorava in via Svizzera. L'operatore ha subito percepito la gravità della situazione e ha agito con rapidità e precisione.

Il punto preciso in cui sono intervenuti i soccorsi:

Salvato dai Carabinieri

Dopo aver localizzato il punto esatto da cui proveniva la chiamata, ha immediatamente inviato i soccorsi e una pattuglia dei Carabinieri del Comando di Castiglione delle Stiviere. Quando i Carabinieri e l’ambulanza della Croce Rossa sono giunti sul posto, la scena era straziante.

Si era infatti già inferto una profonda ferita ai polsi con un taglierino. Tuttavia, la prontezza e la professionalità dei militari hanno fatto la differenza. I Carabinieri hanno prontamente applicato un laccio emostatico riuscendo a fermare l'emorragia e salvare la vita al 51enne. Dopo essere stato stabilizzato sul posto, è stato trasportato in automedica all'ospedale Carlo Poma di Mantova con un codice giallo.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali