Cronaca

Gli amici gli svaligiano casa mentre è in vacanza: denunciati 3 minorenni

Avevano rubato vestiti firmati e monili, ma la madre del ragazzo li ha denunciati.

Gli amici gli svaligiano casa mentre è in vacanza: denunciati 3 minorenni
Cronaca Mantova, 01 Agosto 2019 ore 14:34

Quando un fatto di cronaca fa davvero capire il detto "dagli amici mi guardi Dio che dai nemici mi guardo io"...

Nei giorni scorsi la squadra Mobile della Questura di Mantova ha denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Mantova ed al tribunale per i Minorenni di Brescia un ragazzo (Z.F) nato a Mantova nel 2000 e tre ragazzi minorenni (due di 14 anni ed uno di 15), in quanto responsabili di furto in abitazione.

Mentre l'amico è in vacanza gli svaligiano casa

Le indagini sono partite in seguito di una denuncia di una cittadina, la quale aveva riferito che durante la sua assenza alcuni individui si erano introdotti nell'abitazione ove vive con il figlio minorenne, ed avevano rubato numerosi capi di abbigliamento firmati, nonché alcuni monili di ingente valore.

Le indagini

Le indagini hanno consentito di accertare che uno dei ragazzi minorenni, amico del figlio della denunciante, dopo aver sottratto le chiavi dell’abitazione al compagno, si era introdotto nella casa assieme agli altri, approfittando dell’assenza dei proprietari nel corso del fine settimana; i quattro avevano quindi asportato numerosi capi di abbigliamento di proprietà del ragazzo ed altri beni di proprietà della denunciante, oltre ad alcuni oggetti preziosi.

L'individuazione dei colpevoli

Dopo il furto, forse preso dai rimorsi di coscienza o dalla paura di una denuncia diretta, uno degli autori del fatto si era presentato presso l’abitazione dell’amico per la restituzione di alcuni capì di abbigliamento in cambio della somma di 200 euro; grazie a quest'azione gli agenti della Squadra Mobile sono riusciti ad intercettarlo e, successivamente, lo hanno accompagnato in Questura, dove è stato denunciato per il reato di furto aggravato.
Analogamente venivano denunciati anche gli altri tre minorenni. Tutti hanno ammesso la propria partecipazione al furto e le proprie responsabilità. Nel corso dei successivi accertamenti, inoltre, emergeva la figura di un quinto ragazzo (C.G.) nato a Mantova nel 2001, denunciato in stato di libertà per ricettazione e favoreggiamento: secondo le dichiarazioni dei ragazzi era stato lui ad aver messo in contatto il maggiorenne con un cittadino marocchino al fine di acquistare della droga in cambio di parte della refurtiva provento del furto.
Sono in corso ulteriori indagini finalizzate all'individuazione di quest’ultimo nonché ad accertare la eventuale responsabilità di questi ragazzi in analoghi episodi criminali.

TORNA ALLA HOME