L'esito dell'autopsia

Medico morto a Mantova: il vaccino Covid non c’entra nulla

Gli esiti dell'autopsia hanno evidenziato non esserci alcuna correlazione tra la somministrazione del vaccino e il successivo decesso. 

Medico morto a Mantova: il vaccino Covid non c’entra nulla
Cronaca Mantova, 16 Gennaio 2021 ore 10:52

Medico morto a Mantova: l’autopsia ha rivelato non esserci alcuna correlazione tra il decesso e la somministrazione del vaccino Covid.

Medico morto a Mantova: il vaccino Covid non c’entra nulla

In relazione al decesso di un nostro collaboratore avvenuto il 14 gennaio, dopo vaccinazione anticovid (comirnaty), s’informa che in data odierna è stato eseguito il riscontro diagnostico, effettuato dall’équipe composta da un medico legale e un anatomopatologo di ASST Mantova, nonché dal professor Andrea Piccinini dell’Università degli Studi di Milano.

Dal riscontro si conferma che la causa del decesso è ascrivibile alle patologie preesistenti, aggravate da fatto acuto cardiaco.

Non è stato individuato alcun elemento che possa ricondurre il decesso a una delle condizioni descritte in letteratura nei casi di reazioni avverse per vaccini comunemente utilizzati.

E’ con questa nota che la ASST Mantova riferisce come non ci sia correlazione tra il vaccino anti Covid e la morte del medico mantovano avvenuta lo scorso 14 gennaio.

L’autopsia

Al fine di chiarire ogni dubbio riguardo al decesso, sul corpo dello stimato professionista era stata disposta l’autopsia. All’esito dell’esame autoptico, dunque, il medico, già malato cronico, non sarebbe morto a causa della somministrazione del vaccino anti Covid ma per patologie preesistenti.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli