Mantova pensa all’alternativa solare: presentato lo studio per conoscerne le potenzialità

Lo studio consente di conoscere la potenzialità di produzione solare dei tetti del territorio comunale.

Mantova pensa all’alternativa solare: presentato lo studio per conoscerne le potenzialità
Mantova, 03 Febbraio 2020 ore 16:47

A Mantova la mappa delle potenzialità di sfruttare il sole per produrre energia pulita.

L’alternativa solare

L’esaurimento delle risorse fossili e gli impatti della produzione di energia sull’ambiente richiedono di riconsiderare i sistemi energetici. In questo contesto, l’energia solare è particolarmente interessante perché la risorsa è inesauribile, ben distribuita e il suo sfruttamento ha pochi impatti sulle emissioni di gas serra. In un ambiente urbano caratterizzato da un forte uso del suolo, la produzione di energia solare sui tetti degli edifici
appare come una delle soluzioni più adeguate, ma i suoi potenziali sono ancora scarsamente definiti alla scala di una città.

Presentato lo studio commissionato dal Comune di Mantova

Il Comune di Mantova ha promosso uno studio che è stato realizzato da Aerodron. Lo studio consente di conoscere la potenzialità di produzione solare dei tetti del territorio comunale che si attesta sui 78.189,5 MWh derivante da impianti fotovoltaici e 244.342 MWh da solare termico.
L’elaborato è stato presentato lunedì 3 febbraio nella sede di via Roma 39 dall’assessore all’Ambiente Andrea Murari, dalla dirigente Giulia Moraschi e dal direttore generale della Aerodron Romeo Broglia.

“Dai dati – ha evidenziato Murari – emerge il potenziale di energia solare che può esprimere la città di Mantova dal fotovoltaico ed emerge la possibilità di abbattere una quota notevole di CO2 nell’atmosfera”.
“E’ un progetto innovativo a livello nazionale – ha aggiunto Broglia -. Utilizzando i droni abbiamo costruito un modello tridimensionale con la mappatura dei tetti adatti ad accogliere gli impianti”.

Il progetto

Considerato inoltre che per produrre un kilowattora elettrico vengono bruciati l’equivalente di 2,53 kWh sotto forma di combustibili fossili con conseguente emissione di CO2, lo studio stima una potenziale riduzione di CO2 fino a 41.518, 6 tonnellate pari a 207.593 alberi equivalenti, considerando un ciclo di vita di 20 anni.
Moraschi ha spiegato che sul sito del Comune, www.comune.mantova.gov.it digitando il progetto Sit, accessibile senza credenziali, tutti gli utenti potranno verificare le possibilità di produrre energia mediante i pannelli solari per alimentare gli impianti della abitazione i far funzionale le attività produttive.

TORNA ALLA HOME

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia