Mantova longeva: i più anziani d’Italia e secondi al mondo sono qui

E solo in Giappone le persone vivono più degli italiani: la media ben oltre gli 80 anni.

Mantova longeva: i più anziani d’Italia e secondi al mondo sono qui
Mantova, 19 Febbraio 2019 ore 16:24

Mantova longeva: le persone che vivono di più in Lombardia sono qui, solo i giapponesi vivono più degli italiani.

Il record dell’età

Le persone tra le più longeve al mondo? Vivono in provincia di Mantova. Sì, perché i più longevi di tutta la regione Lombardia vivono in provincia di Mantova. E, in generale, gli italiani a livello mondiale sono meno longevi solamente dei Giapponesi. Un record che è stato reso noto lo scorso 18 febbraio 2019 dal dottor Renato Bottura, medico geriatra e direttore scientifico degli Istituti geriatrici Mazzali di Mantova, nel corso del convegno dal titolo “La popolazione lombarda invecchia, problemi sanitari e strutturali”, moderato da Vittorio Valente, coordinatore provinciale del Cupla – organizzatore dell’evento – e presidente della Federazione Pensionati di Coldiretti Mantova.

Tra gli 80 e gli 85 anni

L’età media in provincia di Mantova è decisamente elevata: le donne vivono mediamente fino agli 85 anni, mentre gli uomini arrivano ad un’età compresa tra gli 80 e gli 81 anni. Il record, è stato spiegato dai medici presenti al convegno, “è pur sempre migliorabile e, ci piace pensare, sia collegato allo stile di vita più sano della provincia e di chi vive in campagna, con maggiori contatti con l’ambiente e la ruralità”. L’invecchiamento, infatti, è l’incontro tra lo stile di vita e il patrimonio genetico, tanto che già in gestazione è lo stile di vita della futura mamma che influisce su come invecchiamo.

I segreti dell’elisir di lunga vita

Oggi l’invecchiamento inizia verso i 75 anni. “La parola chiave è prevenzione – ha sostenuto Bottura – ma anche relazione, perché sono i rapporti umani, interpersonali, attraverso il confronto con persone più giovani a contribuire a un invecchiamento più lento, insieme alla concomitanza di altri fattori biologici e sociali. È ormai chiaro a tutti che la solitudine, le patologie e le condizioni economiche influiscono sull’invecchiamento”. Qualche suggerimento? Socializzare, danzare, imparare una lingua e uno strumento musicale. Ma anche “farsi vaccinare, previa consultazione del medico di base, che con la riforma della legge regionale e la normativa 23 del 2015 relativa alla presa in carico del paziente lo agevola in un percorso assistenziale più ampio”, ha ricordato Cecilia Donzelli, direttore dell’Uoc Cure primarie e continuità assistenziale Ats Val Padana. Al convegno hanno preso parte anche Linda Pellizzoni dell’associazione 50&Più, Gianni Soffiati segretario Cna Pensionati di Mantova, Antonio Mecca segretario regionale di Cna Pensionati, Bruno Marchini dell’Ama- Pensionati di Confartigianato, Bruno Allegretti dei Pensionati di Confagricoltura Mantova e Marino Rebuzzi dei Pensionati di Cia-Agricoltori Italiani.

 

LEGGI ANCHE: Ancora belle giornate sulla Lombardia. Da venerdì clima più fresco PREVISIONI METEO

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia