L'aria è migliorata

Lo smog rientra nei limiti, dal 13 febbraio a Mantova rimosse le limitazioni al traffico

Le misure temporanee di 2° livello, tuttavia, perdureranno per tutto lunedì 12 febbraio 2024 fino a mezzanotte: ecco di quali si tratta

Lo smog rientra nei limiti, dal 13 febbraio a Mantova rimosse le limitazioni al traffico
Pubblicato:
Aggiornato:

Dopo quattro giorni consecutivi di divieti, a Mantova verranno rimosse da domani, martedì 13 febbraio 2024, le limitazioni al traffico e tutte le altre misure temporanee di 2° livello adottate per abbassare i livelli di smog presenti nell'aria.

Smog nei limiti, dal 13 febbraio a Mantova rimosse le limitazioni al traffico

Come fa sapere una nota stampa del Comune di Mantova, a partire dalla giornata di domani, martedì 13 febbraio 2024, saranno revocate le misure temporanee di 2° livello:

"L’aria a Mantova è migliorata, quindi sono state revocate le misure di secondo livello scattate venerdì 9 febbraio per la concentrazione di polveri sottili. Da martedì 13 febbraio, dunque, saranno disattivate tutte le misure di limitazione in quanto si è rientrati nella soglia dei limiti di legge per il Pm10".

La Regione Lombardia ha verificato il rientro dei valori di entro i 50 microgrammi per metro cubo per due giorni consecutivi, come risulta dal sito Infoaria di Regione Lombardia. Inoltre, le previsioni meteo risultano favorevoli, pertanto non sono più necessarie le limitazioni.

L'aria è migliorata a Mantova

Si ricorda che se il limite giornaliero di Pm10 di 50 microgrammi al metro cubo viene superato per sette giorni consecutivi, sulla base della verifica nelle giornate di lunedì e giovedì sui sette giorni antecedenti, oltre alle limitazioni e ai divieti precedenti, entrano in vigore anche le misure temporanee di secondo livello da attivare entro il giorno successivo a quello di controllo. La fine dell’allerta invece non ha una data prestabilita perché avviene dopo due giorni consecutivi al di sotto dei 50 microgrammi al metro cubo e se le previsioni meteo non prevedono per il giorno in corso e per il giorno successivo concentrazioni eccessive di inquinanti.

Fortunatamente, negli ultimi giorni, questi sono stati i livelli raggiunti dalle PM10 in provincia di Mantova:

  • 11 febbraio 2024: 14.8 µg/m3
  • 10 febbraio 2024: 35.0 µg/m3
  • 09 febbraio 2024: 74.6 µg/m3
  • 08 febbraio 2024: 86.8 µg/m3
  • 07 febbraio 2024: 85.5 µg/m3
  • 06 febbraio 2024: 93.8 µg/m3
  • 05 febbraio 2024: 116.5 µg/m3
  • 04 febbraio 2024: 89.3 µg/m3
  • 03 febbraio 2024: 82.0 µg/m3
  • 02 febbraio 2024: 66.2 µg/m3

Misure ancora in vigore fino a mezzanotte

Fino alla revoca di domani, tuttavia, si ricorda che le misure temporanee di 2° livello perdureranno anche per la giornata di oggi, lunedì 12 febbraio 2024, fino a mezzanotte.

Le limitazioni comprendono il divieto di circolazione, in ambito urbano, tutti i giorni dalle 7.30 alle 19.30, per i veicoli a benzina, a gas e Diesel, anche Fap, indicati a questa specifica pagina di Infoaria.

Alla pagina stabilita di InfoAria vi basterà indicare la categoria del vostro veicolo e la voce "Comune Fascia 1 Con più di 30mila abitanti"

Si ricorda che per le limitazioni al traffico veicolare sono mantenute le deroghe ed esclusioni previste per le misure strutturali permanenti. Il divieto di circolazione si applica nell’area del centro abitato di Mantova delimitata perimetralmente dalle strade di seguito elencate:

  • strada Circonvallazione Sud (sp 29),
  • strada Lago Paiolo,
  • via Nenni,
  • via Bellonci,
  • via Donati,
  • via Parma (sp ex ss 62 della Cisa),
  • via Brennero (sp 28),
  • via Sartori (sp 30),
  • via Ostiglia (sp ex ss 482 Alto Polesana),
  • viale della Favorita (sp ex ss 236 Goitese),
  • via Verona,
  • via dei Mulini,
  • via Pitentino,
  • piazza Don Leoni,
  • viale Nuvolari,
  • via Cremona.

Il divieto di circolazione non si applica ai tratti di collegamento tra le autostrade, le strade di interesse regionale R1 ed i parcheggi posti in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici ricadenti all’interno della zona A. Il divieto non si applica in viale di Poggio Reale.

Tutti gli altri divieti

A ciò si aggiunge il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle in base alla classificazione ambientale.

Si ricorda anche la validità delle altre misure in vigore:

  • il divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, eccetera), di combustioni all’aperto anche relativamente alle deroghe consentite rappresentate dai piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco,
  • l’introduzione del limite a 19° (con tolleranza di 2°) per le temperature medie nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali,
  • il divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso,
  • il divieto di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe.
Commenti
caffarra luciano

Le auto a gas non sono mai state firmate per inquinamento 🤷‍♂️. Facevano prima a dire SI CIRCOLA SOLO IN BICICLETTA

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali