Rissa degenerata

Lite per una ragazza: l’ipotesi degli inquirenti sul 20enne colpito con una machete a Casalmoro

Il giovane è stato ripetutamente colpito e lasciato agonizzante a terra. Anche il suo aggressore 22enne ricoverato a causa di una ferita alla mano.

Lite per una ragazza: l’ipotesi degli inquirenti sul 20enne colpito con una machete a Casalmoro
Alto Mantovano, 13 Giugno 2020 ore 15:49

Probabilmente un regolamento di conti per questioni amorose quello avvenuto all’alba di oggi a Casalmoro e quasi terminato in tragedia.

Accoltellamento a Casalmoro

I Carabinieri di Castel Goffredo, sono intervenuti a Casalmoro nel piazzale antistante il bar “Les Follies”, dove hanno trovato uno scenario “surreale”: macchie di sangue ovunque, per terra e vestiti intrisi. E’ quasi mezzanotte e pochi minuti prima per motivi presumibilmente riconducibili a problematiche sentimentali, legate alla stessa ragazza, scoppia una lite tra due persone, E.E.A.E, 22enne egiziano residente nel limitrofa provincia di Brescia e F.A, 20enne residente a Canneto sull’Oglio. La lite degenera e il ragazzo egiziano, insieme ad altri quattro complici in corso di identificazione, accerchiano ed aggrediscono il malcapitato. Spunta un machete con il quale la vittima viene colpita ripetutamente e lasciata agonizzante a terra. 

LEGGI ANCHE: Mandato di arresto europeo: in manette mantovano 58enne pluripregiudicato

22enne in gravi condizioni

I primi ad intervenire sono proprio i titolari del bar “Les Follies” che soccorrono il malcapitato e chiedono l’intervento sia dei Carabineiri e che dei sanitari del 118 che trasportano il ferito presso l’Ospedale Civile di Castiglione delle Stiviere con “ferite multiple da taglio da aggressione fisica con anemizzazione” dove viene ricoverato in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva. Anche l’aggressore durante la colluttazione riporta una “frattura pluriframmentaria del metacarpo ed ampia ferita” e anche lui viene trasportato presso l’ospedale di Mantova, dove è tuttora ricoverato. I militari, dopo aver ascoltato le versioni di tutti i testimoni presenti, hanno proceduto al sequestro dei vestiti, e dei cellulari dei due giovani per poter meglio ricostruire la dinamica dei fatti. Sono ancora in corso le ricerche degli altri complici e del machete utilizzato nell’aggressione.

E.E.A.E, è stato denunciato dell’A.G. di Mantova alla quale dovrà rispondere di lesioni personali aggravate in concorso.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia