L'importanza della cooperazione multilaterale per la cattura dei latitanti, parla la Polizia

La conferenza si terrà domani al palazzo Pirelli.

L'importanza della cooperazione multilaterale per la cattura dei latitanti, parla la Polizia
Mantova, 26 Settembre 2019 ore 13:02

Si terrà domani al Palazzo Pirelli.

Conferenza regionale sulla cooperazione internazionale di Polizia

Domani, 27 settembre 2019, alle ore 10, presso l’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli, si terrà la seconda Conferenza Regionale sulla Cooperazione Internazionale di Polizia, organizzata dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale, a cui parteciperanno i Vice Direttori Generali della Pubblica Sicurezza, Prefetto Alessandra Guidi e Prefetto Vittorio Rizzi, insieme ad autorità locale e regionali, alla presenza del Prefetto di Milano, Renato Saccone, e del Questore di Milano Sergio Bracco.

L’esigenza di prevenire e reprimere atti di terrorismo, di sfruttamento dei fenomeni migratori, di tratta di esseri umani e di criminalità organizzata è divenuta essenziale in una società globale in cui la minaccia è ormai transnazionale. L’obiettivo della conferenza è quello di sottolineare l’efficienza del lavoro di indagine e controllo dei territori reali e virtuali attraverso i nuovi canali di comunicazione, delle banche dati e delle piattaforme della cooperazione internazionale di polizia.

L'importanza della cooperazione multilaterale

La cooperazione multilaterale, strutturata con le Agenzie Interpol ed Europol e i rapporti bilaterali con le polizie dei vari Stati, è oggi uno strumento indispensabile per la cattura dei latitanti, come è stato per Cesare Battisti, per il contrasto ai cartelli criminali, come quelli dell’’ndrangheta, al cybercrime e a tutte le minacce alla infrastrutture critiche da parte delle organizzazioni terroristiche.

TORNA ALLA HOME