La ministra Elena Bonetti torna a scuola per parlare di lavoro e imprese femminili

L'incontro "Donne in movimento" è ad ingresso gratuito e aperto al pubblico.

La ministra Elena Bonetti torna a scuola per parlare di lavoro e imprese femminili
Mantova, 10 Gennaio 2020 ore 11:16

Lunedì 13 gennaio 2020 “Donne in movimento”: un dialogo con la ministra Elena Bonetti sul lavoro e le imprese femminili. Le buone pratiche sul nostro territorio.

La ministra Elena Bonetti al Ghislieri con “Donne in movimento”

Come riporta GiornalediPavia.it, lunedì 13 gennaio 2020 alle ore 21 l’Aula Magna del Collegio Ghislieri, situato a Pavia, ospita l’incontro formativo dal titolo “Donne in movimento, un dialogo con la ministra mantovana  Elena Bonetti sul lavoro e le imprese femminili, in uno scenario di sviluppo sostenibile”. L’iniziativa si inserisce all’interno de “La psicoanalisi dialoga con…”, il ciclo di incontri che da anni è organizzato dall’insegnamento di Psicologia Dinamica al Collegio Ghislieri.

L’incontro

Coordina l’appuntamento di lunedì 13 gennaio Daniela Scotto di Fasano, Società Psicoanalitica Italiana, e introduce Isa Maggi, Stati Generali delle donne. Sarà presente all’incontro la Ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti per discutere intorno al tema del lavoro e dei preoccupanti dati che vedono l’Italia fanalino di coda in Europa per quanto riguarda l’occupazione femminile.

La ministra Bonetti dialogherà con Enzo Favoino, coordinatore del Comitato Scientifico di Zero Waste Europe e di Zero Waste Italy (Movimento orientato alla sostenibilità e alla tutela dell’ambiente), e con quattro rappresentanti del territorio pavese che porteranno alla luce le esperienze di buone pratiche che il nostro territorio sa esprimere. Interverranno: Francesco Berzero, Sindaco del Comune di Breme, Andrea Frustagli, Assessore alla Promozione del Territorio del Comune di Stradella, Pier Achille Lanfranchi, Sindaco del Comune di Fortunago, ed Enrico Vignati, Presidente Associazione Italiana Piccoli Comuni Italiani per la Lombardia.

Di donne, di lavoro, di violenza, dei loro diritti, di disparità di genere si occupa il movimento nazionale “Stati Generali delle donne”. Nato nel 2014 proprio a Pavia, Stati generali delle Donne è partito da Expo nel 2015 per arrivare nel gennaio 2019 a Matera (Capitale Europea della Cultura 2019): si è trattato di un vero e proprio viaggio alla scoperta di territori, cultura, donne e uomini, che è terminato nella Città dei Sassi con l’organizzazione di due giornate durante le quali si è potuto riflettere sul mondo del lavoro. Un viaggio che ancora oggi continua, grazie all’organizzazione di incontri e seminari, con l’obiettivo di portare il lavoro delle donne al centro dell’agenda politica italiana. Prossima tappa internazionale sarà Fiume, la nuova capitale europea della cultura, attraverso un percorso che toccherà le città di Aosta, Venezia, Parma, Potenza, Palermo.

L’iniziativa è gratuita e aperta al pubblico.

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia