A MANTOVA

In giro di notte con arnesi da scasso nello zaino, denunciato 23enne pluripregiudicato

Fermato in compagnia di una giovane tunisina in via Luzio.

In giro di notte con arnesi da scasso nello zaino, denunciato 23enne pluripregiudicato
Mantova, 04 Aprile 2020 ore 15:45

In giro di notte con arnesi da scasso nello zaino, denunciato 23enne pluripregiudicato. Insieme a lui anche una 22enne tunisina.

In giro di notte

La scorsa nottata gli Agenti della Volante, durante il normale servizio di controllo del territorio, hanno notato un uomo ed una ragazza che, malgrado tutti i divieti governativi in vigore, vagavano senza meta in via Luzio, nel quartiere Valletta Valsecchi.

23enne pluripregiudicato

Subito fermati per l’identificazione e per chiedere i motivi della loro presenza in un luogo pubblico a quell’ora, gli Agenti hanno potuto immediatamente accorgersi, dalla verifica dei documenti di identità con la Banca Dati del Ministero dell’Interno, che a carico del giovane controllato – tale R.L.B., cittadino rumeno di 23 anni, residente formalmente a Modena ma di fatto domiciliato al Campo Nomadi di Mantova – risultavano numerosi precedenti per furti in abitazione, estorsione, truffa e ricettazione, spesso in complicità con i fratelli D. e J. F., anch’essi pluripregiudicati (il primo dei quali arrestato due giorni orsono su Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere), nonché svariate Sanzioni per non aver rispettato le norme governative emesse per il contrasto alla diffusione del virus “COVID-19”. Inoltre, risultava pendente a suo carico anche una recentissima Misura di Prevenzione Personale dell’Avviso Orale emessa dal Questore della Provincia di Mantova Paolo Sartori.

Attrezzi da scasso nello zaino

Poiché R.L.B., , incalzato dalle domande degli Agenti, non riusciva a dare una giustificazione valida in merito alla sua presenza in quel luogo e a quell’ora di notte ma, anzi, appariva particolarmente agitato e insofferente al controllo, Gli Agenti hanno deciso di sottoporlo a perquisizione personale. A questo punto i sospetti degli uomini della Polizia sono divenuti certezza: nascosti nello zaino del giovane, infatti, sono stati rinvenuti, avvolti in un calzino, due tronchesini pronti per essere utilizzati per l’attività di scasso.

Scatta la denuncia

Pertanto, dopo aver accompagnato R.L.B. negli Uffici della Questura per il compimento degli atti, gli Agenti intervenuti hanno proceduto a denunciarlo alla Autorità Giudiziara per il reato di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Inoltre, il Questore decideva di emettere a suo carico anche il Foglio di Via con obbligo di rientro a Modena, suo luogo di residenza.

Precedenti anche per la ragazza

Anche la ragazza con la quale costui era in compagnia – una cittadina tunisina di 22 anni in regola con il Permesso di Soggiorno – è risultata avere a suo carico numerosi precedenti, tra i quali lesioni personali, danneggiamento, insolvenza fraudolenta, false dichiarazioni sull’identità personale, furto, estorsione e rapina, ed anch’essa con a carico un Avviso Orale emesso dal Questore Sartori. Nei suoi confronti sono state avviate le procedure per l’Espulsione dal Territorio Nazionale.

Entrambi sanzionati

Entrambi, infine, sono stati sanzionati per non aver ottemperato alle vigenti normative governative sulla diffusione del COVID-19, non riuscendo a giustificare in alcun modo la loro presenza in via Luzio e veniva, pertanto, ordinato a loro di rientrare nelle loro proprie abitazioni.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Mantova e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook Prima Mantova (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia