Il gastronomo Marini svela i segreti del Parmigiano Reggiano

Successo per l’evento realizzato da Cia Est Lombardia.

Il gastronomo Marini svela i segreti del Parmigiano Reggiano
Mantova, 14 Dicembre 2019 ore 12:19

Il gastronomo Marini svela i segreti del Parmigiano Reggiano: successo per l’evento realizzato ieri mattina da Cia Est Lombardia al Consorzio Agrituristico.

Il gastronomo Marini svela i segreti del Parmigiano Reggiano

Il Parmigiano Reggiano, tra i prodotti principe del nostro territorio, è stato il protagonista dell’evento curato da Cia Est Lombardia e ospitato ieri mattina dal Consorzio Agrituristico.

Elio Marini, delegato delle sezioni mantovane dell’Onaf e membro dell’Accademia Gonzaghesca degli Scalchi, ha guidato i presenti in una degustazione di tre tipologie di stagionatura: 24, 30 e 36 mesi. Formaggi dei caseifici Frizza e Vo Grande di Pegognaga.

“Ci sono differenze importanti ma un palato attento le percepisce – ha spiegato Marini – Dobbiamo usare tutti i sensi, rompere il pezzo, annusarlo con entrambe le narici, in modo da sentire le caratteristiche lattiche. Più il formaggio è stagionato, maggiori sono i puntini bianchi visibili. Si tratta di cristalli di tirosina, aminoacido che fa bene e dà energia al nostro corpo”.

Ad introdurre l’incontro il presidente di Cia Est Lombardia, Luigi Panarelli. “Cia vuole formare e informare – ha commentato – Vogliamo formare il consumatore in modo che possa distinguere le diverse stagionature e informarlo sulle modalità con le quali viene realizzato un formaggio di alta qualità”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia