Politica nazionale

Il deputato Borghi (Lega) contro Conte: “L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, non sulla salute” VIDEO

Il rappresentante del Carroccio è intervenuto alla Camera.

Il deputato Borghi (Lega) contro Conte: “L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, non sulla salute” VIDEO
Mantova, 03 Novembre 2020 ore 10:26

Intervento che ha fatto il giro d’Italia quello che il deputato della Lega Claudio Borghi, già consigliere comunale a Como e regionale in Toscana, ha fatto ieri, 2 novembre 2020, in Parlamento. Come riporta Prima Como, il rappresentante del Carroccio è andato all’attacco del presidente del Consiglio Giuseppe Conte sottolineando che “L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, non sulla salute”.

Il deputato Borghi (Lega) alla Camera contro Conte

Non è andato per il leggero nei confronti del presidente del Consiglio dei Ministri il deputato eletto nelle fila comasche della Lega, Claudio Borghi che non è d’accordo sulle modalità di gestione della pandemia di Giuseppe Conte e della sua maggioranza.

“Lei ha detto nel suo intervento che il diritto alla salute è preliminare su tutti gli altri diritti costituzionali. Mi scusi ma come si permette lei di fare una scaletta dei diritti costituzionali? – è intervenuto in aula Borghi – I diritti costituzionali sono tutti importanti alla stessa maniera e se per caso i numeri qualcosa contano il diritto della tutela alla salute è al numero 32, il diritto al lavoro è al 4”.

Quindi prosegue: “E le ricordo il numero 1, se se lo fosse dimenticato, che dice che l’Italia è una repubblica democratica – quindi si decide tutti insieme non decide lei – fondata sul lavoro e non fondata sulla salute o sui Dpcm e la sovranità appartiene al popolo che si esprime per i suoi rappresentanti che qua sono. Quindi vediamo di riportare le cose in un ordine costituzionale perché il momento è grave”.

Covid, vertice tra Governo e Regioni: possibili scenari del nuovo Dpcm in arrivo

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia