La tragedia

Il Covid non le lascia scampo: Martina Bonaretti muore a soli 21 anni

La giovane 21enne di Luzzara si è spenta martedì all'ospedale di Guastalla.

Il Covid non le lascia scampo: Martina Bonaretti muore a soli 21 anni
Sotto il Po, 19 Novembre 2020 ore 11:23

Martina Bonaretti aveva solo 21 anni quando, due giorni fa, martedì 17 novembre 2020, si è spenta all’ospedale di Guastalla  in provincia di Reggio Emilia nel reparto Covid, dov’era ricoverata dopo aver contratto questo terribile virus che pare non lasciare scampo a nessuno.

Uccisa dal Covid a 21 anni

Martina è purtroppo solo una delle tante persone che ogni giorno in Italia perdono la vita a causa del Covid, ma la sua storia fa particolare clamore per la giovane età che aveva, simbolo e conferma che il Coronavirus non guarda in faccia proprio nessuno. La giovane 21enne di Luzzara era stata trasportata in pronto soccorso il 12 novembre 2020 dopo che la scorsa settimana aveva iniziato ad accusare i primi sintomi della malattia, con un po’ di febbre e fatica a respirare. Una situazione che si è purtroppo aggravata velocemente fino a portarla alla morte. Vani i tentativi dei medici di intubarla e stabilizzarla: il suo corpo, affaticato e sfinito dal virus, non ha retto un attacco cardiaco.

Non ci sono solo anziani e malati tra le vittime del Covid (come se loro non contassero, comunque) ma anche giovani sani. Secondo quanto riportato dal fidanzato Davide Ciotti, infatti, Martina non aveva nessun tipo di problema di salute. I due si erano conosciuti sui social un paio d’anni fa e da quella che sembrava una semplice amicizia era poi nata una storia d’amore intensa.

Famiglia conosciuta anche nel Mantovano

Martina ha lasciato nel dolore, nella disperazione e nell’incredulità un’intera famiglia. Il padre Lucio è conosciuto nel Suzzarese grazie all’impresa che gestisce con il fratello Diego, l’azienda Abs Compressori di via Circonvallazione Est 8 a Luzzara, nella quale lavora come amministratrice anche Silvia, la madre di Martina. La sorella minore Aurora, di 16 anni, è invece ancora una studentessa.

Ieri i funerali

I funerali di Martina si sono tenuti nel pomeriggio di ieri, 18 novembre. Dopo la messa la salma è stata accompagnata al tempio crematorio di Mantova. La famiglia Bonaretti ha chiesto a chi volesse di fare un’offerta pro Missioni for Africa a favore di don Emanuele Benatti.

Il commento del sindaco di Luzzara

Elisabetta Sottili, sindaco di Luzzara, si dice incredula per la terribile notizia della morte di Martina. Affida a un lungo messaggio su Facebook il suo cordoglio per questa terribile e prematura scomparsa:

Ho lasciato trascorrere la sera e la notte ed atteso il giorno, per un po’ di luce. Ma non ho parole di fronte alla tragedia per la morte di Martina, portata via dal Covid. Niente può valere i suoi 21 anni, i suoi occhi grandi e belli, il suo sorriso, la sua promessa di vita…
Come tanti di voi, Martina l’ho vista crescere, in paese, in parrocchia: bambina, ragazza e poi giovane donna, e la sua scomparsa ci sconvolge e ci lascia increduli.
Da prima cittadina sento di potervi rappresentare tutti nel trasmettere la nostra vicinanza e il nostro affetto alla sua famiglia, colpita così duramente dalla cosa più innaturale che possa esserci, un dolore inimmaginabile che sa solo chi lo ha provato. Ai parenti e agli amici, a chi la conosceva e le voleva bene.
D’accordo con i genitori sarò presente al funerale con la fascia tricolore, e questo sarà il segno visibile del nostro abbraccio, di chi non potrà fisicamente partecipare (purtroppo non ci sarà posto per tutti) e del ricordo che porteremo dentro di noi di Martina.
Lo farò anche racchiudendo in questo gesto tutti i nostri defunti. In questi mesi sono mancate tante persone (e così sarà) e ognuna è importante e ogni lutto è una ferita: non voglio far torto a nessuno se non ne ho scritto e non ne scriverò.
Ho ricevuto anche i messaggi di altri Sindaci, che hanno voluto essere vicini alla nostra comunità.
Se qualcosa oggi ci può sostenere, pensiamoci proprio in termini di comunità, crediamo di poterci aiutare e prendere a cuore gli uni gli altri, non sottovalutiamo i rischi e stimiamo come importante ogni nostro comportamento. Vi saluto caramente e vi assicuro l’impegno dell’Amministrazione.

LEGGI ANCHE:

Emergenza Covid e ristori: ecco quanto è arrivato a Mantova

 

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia