Il Consiglio di Stato capovolge la decisione del Tar sul mercato contadino

Le norme statutarie e regolamentari di Agrimercato Mantova sono incompatibili con quelle della procedura comunale.

Il Consiglio di Stato capovolge la decisione del Tar sul mercato contadino
Mantova, 05 Novembre 2019 ore 14:15

Sentenza del Consiglio di Stato sul mercato contadino. Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 7504/2019 pubblicata lunedì 4 novembre, ha stabilito che le norme statutarie e regolamentari di Agrimercato Mantova sono incompatibili con quelle della procedura comunale, annullando gli atti impugnati con il ricorso da parte del Consorzio Agrituristico Mantovano “Verdi Terre d’Acqua”, e quindi l’ammissione e l’aggiudicazione del mercato contadino del Lungo Rio ad Agrimercato Mantova.

Il commento del dirigente responsabile del procedimento Paolo Perantoni.

Tale sentenza – commenta il dirigente responsabile del procedimento dottor Paolo Perantonicapovolge così la decisione del Tar di Brescia n. 123/2019 che aveva confermato la legittimità degli atti di gara del Comune di Mantova, considerando corretta la scelta dalla commissione giudicatrice comunale di ammettere Agrimercato Mantova alla procedura e di aggiudicarle la gestione del mercato contadino. E’ una sentenza quella del Consiglio di Stato diametralmente opposta a quella del Tar, che da un lato segna un punto fermo sulla questione e dall’altro ne attesta l’effettiva complessità interpretativa”.

Il commento del vice sindaco di Mantova Giovanni Buvoli

“Le proposte come è noto – ha sottolineato il vice sindaco di Mantova e assessore alle Attività Produttive Giovanni Buvoli – furono valutate dalla commissione giudicatrice. La sentenza del Consiglio di Stato mette la parola fine alle diverse interpretazioni emerse. Ho già chiesto al dirigente e all’avvocatura del Comune di istruire il percorso per dar seguito alla sentenza. Ciò che interessa la parte politica è che continui il mercato contadino sul Lungo Rio e questo è certo”.

Il comunicato dell’associazione eQual

Sono ben lieti della decisione del Consiglio di Stato di vertici dell’associazione eQual, che hanno diramato un comunicato nel quale affermano la loro soddisfazione:

“Diciamolo chiaramente: giustizia è fatta. La sentenza del Consiglio di Stato conferma quanto sostenuto per mesi dal Consorzio Agrituristico Mantovano e da migliaia di cittadini, ovvero il carattere discriminatorio dell’aggiudicazione alla Coldiretti del bando del Comune di Mantova per il mercato contadino del Lungorio. È curioso notare come “l’arancione” del Consorzio abbia messo alle strette le “sfumature di giallo” di Coldiretti e Amministrazione Palazzi: questa vittoria è importante per chi crede nel sostegno al commercio di prossimità e alle produzioni locali. Dopotutto, davvero qualcuno pensava di spazzare via così una realtà che ha creato e fatto crescere per dodici anni il mercato contadino di Mantova?”

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia