INFINITAMENTE GRAZIE

I volti dei professionisti dell'Unità di Crisi mantovana: è a loro che va il nostro infinito "GRAZIE"

Coperti dalla mascherina e quasi irriconoscibili.. però sempre presenti. 

I volti dei professionisti dell'Unità di Crisi mantovana: è a loro che va il nostro infinito "GRAZIE"
Cronaca Mantova, 05 Maggio 2020 ore 10:14

Coperti dalla mascherina e quasi irriconoscibili.. però sempre presenti.

I volti dei professionisti dell'Unità di Crisi mantovana

Ecco chi sono, ecco i loro volti: quelli nascosti dietro alle mascherine, quelli che stentiamo a riconoscere ma a cui dobbiamo continuare a dire grazie per il lavoro incessante e fondamentale lavoro svolto sempre, ma in particolar modo negli ultimi due mesi. Questi sono i volti di medici, infermieri e operatori sanitari dell'ospedale Carlo Poma di Mantova che tutti i giorni fanno il proprio meglio per cercare di salvare delle vite, per sottrarre uomini e donne dalle infauste fauci di un virus prepotente ed invisibile, quello stesso virus che ha portato tanto dolore e ha richiesto fatica e sacrifici per sconfiggerlo.

La provincia di Mantova lentamente ce la sta facendo: i dati degli ultimi giorni sono incoraggianti, i contagi continuano a diminuire e si avvicinano sempre di più allo 0. I sacrifici delle ultime settimane (ormai diventate mesi) sembrano essere serviti. E tutto questo è stato possibile anche grazie ad ogni singolo volto di questo splendido collage.

Il ringraziamento dell'Asst di Mantova (e di tutti i cittadini)

Un grazie di cuore ai professionisti dell'Unità di Crisi che dal 21 febbraio affrontano insieme l'emergenza Covid. I risultati migliori si ottengono grazie al lavoro di squadra che mette in comune diverse competenze: mediche, infermieristiche, giornalistiche, comunicative, amministrative, ingegneristiche, farmaceutiche, tecniche, organizzative e manageriali. ❤️🌈

RITROVA GIORNALEDIMANTOVA.IT ANCHE SUL DESKTOP DEL CELLULARE!

Leggi anche: Come aggiungere il nostro sito alla schermata home del tuo smartphone

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE