Cronaca
Mantova

Halloween nottata da paura? Sì, ma non del Covid. Bar si trasforma in discoteca abusiva

Circa 300 ragazzi erano ammassati al primo piano del locale, dove era stata allestita un’apposita sala ballo.

Halloween nottata da paura? Sì, ma non del Covid. Bar si trasforma in discoteca abusiva
Cronaca Mantova, 05 Novembre 2021 ore 11:52

Per Halloween trasforma il bar in discoteca: denunciato il titolare di un bar.

Bar si trasforma in discoteca ad Halloween

Durante i controlli messi in capo per la notte di Halloween, la Polizia Locale ha scoperto una sorta di discoteca abusiva in un bar di via Brennero a Mantova, al cui interno, invece, si doveva svolgere un piccolo intrattenimento complementare al bar.
Circa 300 ragazzi erano ammassati al primo piano del locale, dove era stata allestita un’apposita sala per l’intrattenimento musicale danzante, trasformando, di fatto, il bar in una vera e propria discoteca, in barba alle norme di sicurezza.
L’ingresso era a pagamento e le prenotazioni e il successivo acquisto del biglietto avvenivano attraverso un sito internet; cosa che di solito non accade per accedere ad un normale bar.

15 persone indagate

Una quindicina le persone impiegate al servizio dello spettacolo, tra cui anche personale addetto alla security.
All’interno dei locali era stata allestita una postazione dedicata, composta da mixer, giradischi, casse acustiche amplificate ed impianto luci, gestita da un DJ.
L’intervento dell’Unità di Polizia Amministrativa della Polizia Locale è stato determinante. Infatti, gli uomini del Comando di Viale Fiume hanno interrotto il DJ e sono rimasti all’interno del locale fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Denunciato il gestore dell'evento

Il gestore dell’evento, un 38enne residente in provincia di Mantova, è stato denunciato per aver organizzato e posto in essere uno spettacolo danzante senza la licenza di agibilità ed è stato “multato” per la aver svolto uno spettacolo senza autorizzazione e per il mancato rispetto di alcune norme anti Covid legate al mancato uso delle mascherine (sanzioni per oltre 800,00 euro).

Gli spettacoli danzanti con un numero di avventori così elevato necessitano della licenza di agibilità rilasciata dal Comune solo dopo le necessarie verifiche di una apposita commissione che prescrive tutte le norme di sicurezza da rispettare. Nulla di tutto questo.