Gluten free, Lombardia al fianco dei celiaci

La Regione investe sulla cura dei celiaci, una app per aiutarli nella dieta gluten free e sensibilizzazione sui "malati nascosti".

Gluten free, Lombardia al fianco dei celiaci
22 Ottobre 2018 ore 07:58

Innovazione in Lombardia per migliorare la vita dei celiaci, arriva anche una app per il gluten free.

Gluten free, in Lombardia 37mila celiaci

Celiachia, cos’è? E’ una malattia che nella sola Lombardia affligge 37mila persone diagnosticate e, stando alle stime, circa 70mila “inconsapevoli”. Chi ne soffre non può ingerire la gliadina, una proteina del glutine, senza incorrere in una reazione infiammatoria più e meno grave. Una reazione che porta all’atrofizzazione dei villi intestinali, fino alla loro scomparsa, impedendo l’assorbimento delle sostanze nutritive. Alla lunga, se non si segue una dieta priva di glutine, ciò può portare a ulcere e tumori. “Regione Lombardia – ha fatto sapere l’assessore regionale Giulio Gallera giovedì all’evento Lombardia Gluten Free – ha messo in campo un sistema di grande valore per la diagnosi, la cura e per la presa in carico di queste persone cui è stata diagnosticata una malattia che li accompagnerà per tutta la vita, e per migliorare la loro qualità della vita”.

LEGGI ANCHE: I sintomi della celiachia e come riconoscerla

Dati in aumento

Il numero di celiaci in Lombardia è in continuo aumento, soprattutto per l’aumentata attenzione sul tema e sulla celiachia. Oggi i celiaci diagnosticati sono 37.270 Nel 2017, erano 36.529 di cui 11.019 maschi e 25.510 femmine. Andando a ritroso, nel 2014 erano invece  30.541: 9.124 maschi e 21.417 femmine. A loro disposizione, per l’acquisto dei prodotti gluten free attraverso il Sistema Sanitario, ci sono 2.884 farmacie collegate, 156 i negozi specializzati e 713 punti di vendita della Grande Distribuzione Organizzata.

Una app lombarda per i celiaci

L’innovazione messa in campo dalla Regione passa per lo smartphone. Giovedì è stata presentata l’app “Salutile NoGlutine”, realizzata in collaborazione con Lombardia Informatica. ” Abbiamo dematerializzato il bonus cui hanno diritto mensilmente per l’acquisto di prodotti senza glutine – ha fatto sapere Gallera –  e abbiamo collegato il nostro sistema non solo alle farmacie ma anche ai negozi specializzati e alla grande distribuzione. Grazie alla nuova App
di Regione ‘Salutile No Glutine’, sarà tutto a portata di smartphone. A breve sarà disponibile anche l’acquisto online dei prodotti”. L’applicazione è scaricabile dagli store Android e Apple. Con questa, si potranno cercare i rivenditori di prodotti senza glutine acquistabili attraverso il Sistema Sanitario Nazionale. Tra le funzionalità dell’app “Salutile NoGlutine”, il monitoraggio del budget residuo e l’accesso all’identificativo celiachia per l’erogazione dei prodotti.

Ecco come funziona l’app “Salutile NoGlutine”:

Oltre 200 test gratuiti

Durante l’evento a Palazzo Lombardia sono anche stati effettuati oltre 200 test gratuiti per la celiachia. Con gli esperti dell’ASST FBF-Sacco, sono stati eseguiti gli screening per la scoperta degli anticorpi nel sangue (IgA e IgG anti-transglutaminasi) che evidenziano la predisposizione genetica al manifestarsi della patologia. “Gli specialisti del Fatebenefratelli – ha spiegato Gallera – oltre a fornire informazioni riguardanti la malattia celiaca, sia in età adulta che pediatrica, hanno eseguito un test di screening su sangue capillare. Abbiamo messo a disposizione dei cittadini 200 kit del test Xeliac Test Pro Tutti i 200 sono stati eseguiti attraverso la puntura sul dito simile a quella per il controllo del diabete. Sono state riscontrate 2 positività e 7 casi da approfondire. Tutte queste persone sono state indirizzate in uno dei centri dell’ASST per la conferma della diagnosi”.

LEGGI ANCHE: Glutine nelle patatine gluten free: Auchan e Simply ritirano dagli scaffali

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia