Controlli dei Carabinieri

Gli intimano l'Alt, lui spegne le luci, accelera e tenta la fuga

Oltre al ritiro della patente e alla denuncia penale dovrà pagare anche i relativi verbali per non essersi fermato immediatamente e per la guida pericolosa.

Gli intimano l'Alt, lui spegne le luci, accelera e tenta la fuga
Cronaca Mantova, 19 Luglio 2021 ore 08:17

Nel corso del fine settimana, sulle principali arterie stradali della Provincia sono stati intensificati i controlli finalizzati a prevenire la guida sotto l’influenza dell’alcol ed evitare così il triste fenomeno delle cosiddette “stragi del sabato sera”.

Attività di contrasto alla guida sotto l'influenza di alcol

Nonostante però le campagne di sensibilizzazione capita sempre purtroppo di trovare qualcuno che non rispetta le regole. Nel corso del weekend infatti sono stati due i guidatori risultati positivi all’alcoltest.
Il primo episodio si è verificato a Roverbella, dove un trentenne, diretto a Villafranca di Verona, è stato notato dalla pattuglia che procedeva zigzagando. All’alt imposto dai militari, il giovane, anziché fermarsi, ha invece repentinamente accelerato spegnendo anche le luci del veicolo nel vano tentativo di fuggire e far perdere le proprie tracce. Dopo un breve inseguimento è stato però raggiunto e costretto a sottoporsi all’esame etilometrico che ha consentito di accertare un tasso di 1,49 di grammi di alcol per litro di sangue.

Oltre al ritiro della patente e alla denuncia penale dovrà pagare anche i relativi verbali per non essersi fermato immediatamente e per la guida pericolosa.

Patente ritirata a un altro 30enne

Meno spericolato invece il secondo ubriaco sorpreso alla guida dalla Stazione di Marmirolo. Anche lui trentenne, residente a Guidizzolo, sottoposto all’alcoltest è stato trovato con un tasso pari a 0,62 G/L riuscendo così a scansare la denuncia penale che scatta da 0,8. Si è comunque proceduto al ritiro della patente e alla contestazione amministrativa.