Cronaca
Denunciato dalle autorità

Gira per la città mezzo nudo, fermato dalla Polizia si rifiuta di dare le generalità

Il giovane era a bordo di una bicicletta e stava filmando la scena dicendo alle autorità che non potevano fargli niente.

Gira per la città mezzo nudo, fermato dalla Polizia si rifiuta di dare le generalità
Cronaca Mantova, 24 Agosto 2022 ore 12:06

È successo ieri martedì 23 agosto nel quartiere Lunetta di Mantova. Il giovane stava girando svestito, i poliziotti l'hanno fermato e lui non gli ha fornito le generalità iniziando a registrare un filmato con cui cercava di minacciare gli agenti. Poco dopo sono intervenuti i famigliari che l'hanno calmato, è stato denunciato.

Si rifiuta di fornire i documenti

Le autorità della Questura di Mantova stavano svolgendo un semplice controllo di routine ieri mattina intorno alle 11 nel quartiere Lunetta. Lungo il viale Lombardia la loro attenzione è stata attirata da un ragazzo mezzo nudo che camminava tenendo in mano i manubri di una bici.

Ecco dove si è verificato il diverbio con gli agenti :

L'hanno fermato e gli hanno chiesto i documenti ma il 22enne di origine senegalese non li ha forniti fuggendo in sella della sua bicicletta. Poco dopo è stato fermato dalla Polizia contro cui si è messo a gridare. Ha preso in mano il cellulare e si è messo a girare un video dichiarando che era in diretta sui social e non potevano fargli niente.

Interviene la famiglia

Il ragazzo ha continuato a disobbedire alle richieste degli agenti. Volevano che smettesse di fare fotografie e video m non ne voleva sapere. Soltanto quando l'hanno minacciato di portarlo in centrale ha esibito la carta d'identità.

A quel punto però gli è stato chiesto il permesso di soggiorno e rifiutandosi è tornato a filmare con il telefonino mandando il contenuto a famigliari e amici.

Sul posto sono arrivati i parenti preoccupati che hanno cercato di tranquillizzarlo. Il padre e il fratello l'hanno costretto a cancellare il video appena registrato scusandosi con gli agenti e subito dopo hanno fatto vedere loro il permesso di soggiorno del ragazzo.

La situazione allarmante è rientrata, fortunatamente le immagini non sono state diffuse sui social e quindi il 22enne se l'è cavata soltanto con una denuncia per rifiuto a fornire le generalità.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter