Cronaca
Mantova

Furto di bici: autore individuato e mezzo restituito alla proprietaria

Il furto di bici è un fenomeno sempre più frequente: da inizio anno sono 20 le denunce effettuate e 8 i mezzi recuperati.

Furto di bici: autore individuato e mezzo restituito alla proprietaria
Cronaca Mantova, 16 Giugno 2022 ore 15:43

Derubate delle biciclette: gli agenti della Polizia Locale riescono a recuperarne una e a restituirla alla sua proprietaria.

Le bici rubate

Nella mattinata di mercoledì 15 giugno 2022, due donne di città si sono presentate presso gli uffici del Gruppo Operativo della Polizia Locale per sporgere denunce del furto della bici come, purtroppo, molto spesso si verifica, rubate nella sera precedente.

Il primo furto

Per la prima, rubata in via Amadei, gli investigatori, visionate le riprese delle telecamere, sono riusciti, nell’arco di mezz’ora, a dare un nome all’autore del furto: era un 22enne tunisino senza fissa dimora, recentemente identificato nell’edificio dismesso dell’ex SPORT VILLAGE. Tant’è che la bici era nascosta in una pertinenza della predetta struttura. La bici è stata immediatamente recuperata e restituita alla proprietaria e il tunisino denunciato per furto.

Il secondo furto

L’altra bici rubata, sempre ad una signora di città, era parcheggiata, chiusa con una catena, nei pressi dell’oratorio di San Pio X in piazzale De Gasperi. Appurato che la bici era stata porcheggiata la sera prima da un marocchino, e che la proprietaria l'ha riconosciuta da alcuni particolari, gli agenti del Comando di Viale Fiume hanno tranciato la catena e riconsegnato la bici alla Signora.

Entrambe le proprietarie delle bici rubavate hanno ringraziato gli agenti per la solerzia e la rapidità dell’intervento. Nel frattempo proseguono le indagini per individuare l’autore del furto della seconda bici.

Le denunce da inizio anno

Il furto di bici è un fenomeno sempre più frequente. Dall’inizio dell’anno sono state 20 le denunce di furto presentate alla sola Polizia Locale, e 8 le bici recuperate e restituite ai legittimi

Seguici sui nostri canali