Menu
Cerca

Furti al Poma e in scuole cittadine: incastrato dalle impronte digitali

Si tratta di un trentenne con precedenti.

Furti al Poma e in scuole cittadine: incastrato dalle impronte digitali
Cronaca Mantova, 23 Dicembre 2018 ore 11:32

Dal mese di ottobre si è registrato un notevole incremento di furti in danno di distributori automatici di snack e bevande, installati presso gli istituti scolastici e le strutture sanitarie del capoluogo. 

Furti al Poma e nelle scuole

La Squadra Mobile della Questura di Mantova ha intensificato l’attività investigativa, che si è concentrata su soggetti specializzati in questo tipo di attività illecita. Il cerchio si è stretto su un trentenne residente fuori regione, da qualche mese soltanto traferitosi a Mantova. L’uomo annovera numerosi precedenti penali e una serie di furti analoghi in danno distributori automatici anche in altre province. Ai sospetti e all’attività della squadra mobile si sono aggiunti, al termine di una serrata indagine, anche i riscontri oggettivi della Polizia Scientifica, che hanno consentito di individuare e denunciare a piede libero F. G., classe 1988, cittadino italiano, per numerosi furti in danno di distributori registrati nelle scuole e nei plessi ospedalieri mantovani, da ottobre ad oggi.

Scovata refurtiva

Presso il domicilio dell’indagato sono state rinvenute una grossa quantità di monete di vario taglio sottratte ai distributori scassinati ed una sorta di piede di porco artigianale utilizzato come grimaldello. E’ stata così interrotta un’attività illecita che stava determinando grossi danni economici ai gestori dei distributori.

LEGGI ANCHE: Cosa vorrebbe il sindaco di Mantova sotto l’albero per i mantovani e per sè