TRUFFA ONLINE

Falsa vendita online di mascherine: la Polizia Postale di Mantova inchioda il truffatore

L'indagine è partita grazie alle numerose segnalazioni delle vittime.

Falsa vendita online di mascherine: la Polizia Postale di Mantova inchioda il truffatore
Mantova, 18 Aprile 2020 ore 10:49

Si è approfittato dell’emergenza generata dalla diffusione pandemica del COVID-19 per aprire un negozio di e-commerce per mezzo di un sito internet creato in Germania adibito alla vendita di mascherine chirurgiche on-line a prezzi esorbitanti: 77.23 euro per 10 mascherine chirurgiche, senza, peraltro, spedirle agli acquirenti truffati.

Numerose vittime, anche mantovane

La Polizia Postale di Mantova, a seguito di numerose segnalazioni e denunce pervenute da numerose vittime, 3 delle quali mantovane, e da altri utenti del web – anch’essi residenti nella nostra Provincia – rimasti scandalizzati dai prezzi della proposta contrattuale, ed a conclusione delle complesse indagini che ne sono conseguite, è riuscita a risalire a F.M., di 34 anni, cittadino italiano residente a Civitavecchia, il quale, dopo avere clonato il numero R.E.A. – il codice che identifica un’azienda e ciò che commercia – di un’impresa enologica milanese, aveva, come si è detto, messo in vendita online confezioni di mascherine di tipo chirurgico senza mai consegnarle agli acquirenti.

Le indagini della Polizia postale di Mantova

Le indagini effettuate dagli Agenti della Polizia Postale mantovana hanno permesso di risalire alla truffaldina catena di vendita fino ad individuare un conto corrente postale intestato a F.M., collegato ad una carta di credito ricaricabile, ove coloro che erano intenzionati ad acquistare le mascherine avevano versato il denaro relativo all’importo degli acquisti senza, peraltro, ricevere quanto comperato.
Gli accertamenti bancari eseguiti sul predetto conto corrente consentivano agli inquirenti di accertare la presenza di numerosi versamenti di denaro – sino ad oggi ne sono stati accertati oltre 50, effettuati da altrettante vittime della truffa – per svariate
migliaia di euro.

Truffatore denunciato

Alla conclusione delle indagini, pertanto, F.M. è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Mantova per il reato di truffa aggravata, mentre il conto corrente e la carta di credito venivano bloccati e sequestrati, anche al fine di risalire alle identità di tutti i
compratori truffati.
Sono ora in corso ulteriori accertamenti su analoghi siti di e-commerce segnalati da utenti internet per verificarne le corrette regole di vendita ed il rispetto delle normative, anche quelle di carattere fiscale.
La Polizia di Stato consiglia vivamente, prima di procedere ad acquisti online, di valutare attentamente le recensioni dei siti web consultati, nonché le relative garanzie a difesa del consumatore, e di segnalare tempestivamente ogni situazione che possa anche ipoteticamente far sorgere sospetti di trovarsi in presenza di tentativi di truffa ovvero di altri reati.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia