Espulsi cittadini extracomunitari con numerosi precedenti penali e di polizia

Interessati dal provvedimento, un albanese di 33 anni e un marocchino di 27 anni.

Espulsi cittadini extracomunitari con numerosi precedenti penali e di polizia
Mantova, 29 Settembre 2018 ore 15:30

Espulsi cittadini extracomunitari: accompagnati alla frontiera un 33enne albanese e un 27enne marocchino.

Espulsi cittadini extracomunitari

Nel pomeriggio di ieri, venerdì 29 settembre, l’Ufficio Immigrazione della Questura di Mantova ha proceduto all’accompagnamento in frontiera di 2 cittadini extracomunitari clandestini, entrambi con numerosi precedenti penali e di polizia, pertanto pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Furto, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale

In particolare, nella mattinata di ieri, personale dell’Ufficio Immigrazione ha preso in consegna il cittadino albanese B.A. classe 1985, detenuto presso la locale Casa Circondariale, con precedenti per furto in abitazione, ricettazione, resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale e immigrazione clandestina. Lo straniero, irregolare in Italia, risultava infatti destinatario di decreto del Magistrato di Sorveglianza di Mantova che disponeva la sua espulsione quale sanzione alternativa alla detenzione. B.A. è stato pertanto accompagnato alla Frontiera Aerea di Verona, per essere imbarcato sul volo della compagnia “Blue Panorama”, destinazione Tirana.

Marocchino pluripregiudicato

Sempre nella mattinata di ieri, la Volante ha fermato e controllato, in via Cremona, un cittadino marocchino, F.Z., classe 1991. Lo straniero, pluripregiudicato per ricettazione, furto aggravato, stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale, risultava clandestino sul territorio nazionale. Accompagnato in Ufficio, F.Z. è stato munito di Decreto di espulsione del Prefetto di Mantova e contestuale decreto di accompagnamento alla frontiera del Questore. dopo le formalità di rito, l’extracomunitario è stato condotto alla Frontiera Aerea di Milano-Malpensa, e imbarcato sul volo della compagnia “Royal Air Maroc”, destinazione Casablanca.

Misure di prevenzione personali

Nel mese di settembre, il Questore ha altresì emesso numerose misure di prevenzione personali :
– 22 Fogli di Via Obbligatori, 14 Avvisi Orali (di cui 2 con prescrizioni, ossia con divieto di possedere apparati ricetrasmittenti, telefoni cellulari, computer…) e 2 Ammonimenti, disposti nei confronti di altrettanti soggetti che, per i loro precedenti penali, sono stati ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica.
– 9 provvedimenti di espulsione, decretati dal Prefetto nei confronti di altrettanti clandestini, 5 con accompagnamento immediato in frontiera, disposto dal Questore, e 4 con Ordine di allontanamento. Oltre a ciò, il Questore ha decretato 10 revoche di permessi di soggiorno e 13 dinieghi al rinnovo degli stessi.
– 3 revoche di porto d’armi.

Il Questore ha infine disposto la chiusura temporanea di un locale pubblico, e l’avvio di procedure di verifica nei confronti di altri 4 esercizi, in relazione all’art.100 TULPS.

“L’azione preventiva delle Forze dell’Ordine” – spiega il Questore di Mantova dott. Paolo Sartori – “è di fondamentale importanza per il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica; in questo contesto, i poteri che la legge affida alle Autorità Provinciali di Pubblica Sicurezza – Prefetto e Questore – sono strumenti indispensabili per isolare e allontanare chi delinque e chi provoca turbative alla pacifica convivenza dei cittadini. Ed è proprio per questi motivi che insisterò nell’applicare sistematicamente le misure di prevenzione personali, così come i provvedimenti allontanamento dal territorio nazionale, nei confronti tutti coloro che manterranno comportamenti illeciti e contrari alla comunità civile”.

LEGGI ANCHE: Espulso marocchino dopo aver pugnalato un connazionale

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia