Attimi di paura

Esagerano con l'alcol e si picchiano, risse tra giovani nel Mantovano

A Suzzara lo scontro ha coinvolto diverse persone mentre a Gonzaga sono due i 18enni che si sono picchiati

Esagerano con l'alcol e si picchiano, risse tra giovani nel Mantovano
Pubblicato:

Le risse sembrano essere diventate una sorta di routine difficile da sradicare anche in provincia di Mantova.

Paura nel Mantovano per due risse

Tensioni nel Mantovano nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 febbraio. Nei comuni di Suzzara e Gonzaga si sono infatti verificati due episodi di risse che hanno richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Il primo caso si è verificato intorno all'1 del mattino fuori dal locale Fabrick lungo via XXIII Aprile a Suzzara coinvolgendo diverse persone in una pesante scazzottata.

La via nella quale si è verificato lo scontro a Suzzara:

Secondo quanto riferito dai Carabinieri, il diverbio è nato da motivi ancora da chiarire, probabilmente aggravati dall'effetto dell'alcol. Nonostante le indagini in corso, solo due individui sono stati identificati fino a questo momento, entrambi riportanti contusioni causate durante l'alterco. Il personale medico è intervenuto sul posto per prestare assistenza alle persone coinvolte ma le loro condizioni non sembrano essere gravi.

Scontro tra 18enni a Gonzaga

Poco dopo, intorno alle 2.30, un altro episodio simile è stato segnalato in centro a Gonzaga dove due 18enni si sono scontrati violentemente in piazza. La presenza di alcol sembra essere stata determinante anche in questa situazione con almeno uno dei partecipanti in evidente stato di ubriachezza.

Tuttavia, al momento dell'arrivo dei Carabinieri, uno dei giovani era già scomparso complicando ulteriormente le indagini sulla dinamica dell'accaduto. Questi non sono incidenti isolati. Le risse sembrano essere diventate una sorta di routine difficile da sradicare. Al momento, però, non è stata presentata alcuna denuncia ai Carabinieri riguardo a questo episodio.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali