Potenziare l'attività diagnostica

Ecografie polmonari a domicilio per i malati Covid grazie agli ecografi portatili

Concessi in comodato d'uso gratuito da ASST Mantova ai medici USCA di ATS Val Padana.

Ecografie polmonari a domicilio per i malati Covid grazie agli ecografi portatili
Cronaca Mantova, 10 Aprile 2021 ore 10:38

ASST Mantova concede in comodato d'uso gratuito tre ecografi portatili per i medici USCA di ATS Val Padana.

Ecografie polmonari a domicilio per i malati Covid grazie agli ecografi portatili

Nell’ambito del consueto e doveroso spirito di collaborazione istituzionale, la ASST di Mantova ha acquisito per, poi concedere, in comodato d’uso gratuito ad ATS Val Padana, 3 ecografi portatili.

Questi consentiranno ai medici delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA) l’esecuzione di ecografie polmonari a domicilio ai malati Covid - o sospetti Covid - per potenziare così significativamente l’assistenza territoriale nella provincia di Mantova.

L’emergenza sanitaria da Sars-Cov-2 ha evidenziato l’importanza della gestione domiciliare dei pazienti, anche al fine di contenere il ricorso al Pronto Soccorso e l’ospedalizzazione; diventa dunque fondamentale, nell’ottica di una gestione territoriale più efficiente, avere medici formati all’uso dell’ecografia e dotati di apparecchi portatili in grado di effettuare facilmente diagnosi di polmonite - a letto del paziente o comunque al domicilio - e di poterne seguire poi l’evoluzione.

L'ecografia polmonare

Infatti, l’ecografia polmonare, se correttamente eseguita, offre un contributo rilevante nella valutazione dei pazienti COVID positivi in termini di rapidità e valore diagnostico; inoltre, non richiedendo lo spostamento dei pazienti, riduce non solo il disagio per i pazienti ed i suoi familiari, ma anche il rischio di diffusione del virus.

D’ora in poi il medico USCA dell’ATS potrà eseguire al domicilio l’ecografia polmonare per accertare precocemente la polmonite da Sars-Cov-2, determinarne la gravità, facilitarne il monitoraggio, come peraltro raccomandato dal Vademecum della Federazione Regionale Degli Ordini dei Medici della Lombardia. Del resto, è ormai unanime il consenso della comunità medico-scientifica nel ritenere la diagnosi precoce un’arma decisiva nel contrasto alla pandemia.

ATS della Val Padana ha garantito ai medici USCA un percorso formativo, sia sotto il profilo clinico-diagnostico specialistico, che sotto quello più strettamente tecnico per l’utilizzo dell’ecografo portatile.

Potenziare l'attività diagnostica

“Questa iniziativa sponsorizzata da Regione e fortemente voluta sia dal Direttore Generale di ATS che dall’ASST – dichiara il Direttore Generale di ASST Mantova, Raffaello Stradoni - consentirà di potenziare ulteriormente l’attività diagnostica precoce per l’individuazione delle patologie Covid. La grave condizione di difficoltà in cui si trova il nostro paese, ma in particolare, la nostra provincia richiede sempre più che le istituzioni, non solo quelle sanitarie, ma anche tutte le altre uniscano gli sforzi per contribuire congiuntamente per uscire il più presto possibile dalla situazione dell’emergenza Covid”

“Grazie alla ASST di Mantova – conclude il Direttore Generale di ATS Val Padana, Salvatore Mannino – abbiamo fatto un ulteriore passo nel percorso di continuo rafforzamento dell’assistenza territoriale, in linea con quanto previsto nel nostro Piano Operativo Territoriale di contrasto al Covid-19; ora i medici USCA della nostra ATS potranno disporre di una migliore dotazione strumentale a supporto della loro preziosissima attività quotidiana in prima linea.”