Cronaca
quartiere lunetta

Dal bar pieno di piccioni alla macelleria con la carne che va a male: chiusi due locali degli orrori

Ritrovamenti disgustosi sono emersi dai controlli della Polizia locale di Mantova: maxi multe e chiusura temporanea per due locali in città.

Dal bar pieno di piccioni alla macelleria con la carne che va a male: chiusi due locali degli orrori
Cronaca Mantova, 06 Maggio 2022 ore 12:30

La Polizia locale di Mantova ha effettuato diversi controlli a tutela dei consumatori nel quartiere Lunetta che hanno portato alla chiusura di un bar e di una macelleria.

I controlli della Polizia di Mantova

Nella giornata di mercoledì 4 maggio 2022 la Polizia Locale di Mantova ha effettuato un intervento congiunto con personale della Questura di Mantova, del Sian e dell’Ats Valpadana presso un bar e una macelleria di lunetta. Numerose le anomalie riscontrate, sia dal punto di vista sanitario, sia dal punta di vista impiantistico e amministrativo. I due esercenti sono stati pesantemente “multati”.

Piccioni nel locale e letti e cucina nel deposito: multato il titolare del bar

Nel bar sono state accertate gravi violazioni alla normativa impiantistica. All’interno del locale erano presenti alcuni piccioni con guano sul pavimento. Sulla merce sposta non erano indicati i prezzi e mancava il cartello indicante gli orari. I locali depositi interrati erano stati trasformati in abitazione: erano presenti, letti, cucina e bagno. Il titolare è un 53enne residente in provincia di Reggio Emilia.

Macelleria degli orrori

Nella macelleria, attigua al bar, i locali erano insalubri e i generi alimentari (tra cui uova e latticini), compreso gran parte della carne presente, erano mal conservati. E’ stato disposto l’immediato smaltimento di circa 200 kg di generi alimentari, tra carne e altri prodotti, mediante ditta specializzata. Anche in questo caso è stata rilevata l’assoluta mancanza dei prezzi sulla merce esposta per la vendita, inoltre il titolare poneva in vendita prodotti non alimentari in assenza di autorizzazione (SCIA).
I locali interrati destinati a deposito della macelleria, erano stato trasformati in abitazione con letti, cucina e bagno. Il titolare della macelleria è un 45enne di Mantova.

Rimosse anche quattro bombole di gas

Durante le verifiche si percepiva un forte odore di gas e per questo sono stati fatti intervenire anche i Vigili del fuoco che hanno fatto rimuovere 4 bombole del gas utilizzate nei locali interrati per uso cucina. Per entrambi i locali è stata disposta la chiusura temporanea in attesa che vengano eliminate le carenze impiantistiche e igienico
sanitarie.
L’Unità di Polizia Amministrativa della Polizia Locale sta verificando anche gli aspetti edilizi legati alla trasformazione dei locali magazzini in abitazione. Le indagini sono tuttora in corso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter