Cronaca
Mantova

Controllo straordinario del territorio: 118 persone identificate, 3 denunciate

Si tratta di un 37enne, un 67enne e un 56enne.

Controllo straordinario del territorio: 118 persone identificate, 3 denunciate
Cronaca Mantova, 02 Aprile 2022 ore 14:20

Nel corso dell’ultima settimana, la Polizia di Stato ha proseguito i controlli finalizzati non solo a garantire il rispetto delle misure sul contenimento della diffusione del COVID-19, ma anche a contrastare fenomeni di criminalità diffusa e degrado urbano.

Controllo del territorio

Nel corso di queste attività operative di Polizia – realizzate con l’impiego di personale della Questura, del Reparto Prevenzione del Crimine della Polizia di Stato di Reggio Emilia, della Polizia Locale di Mantova, della Polizia Stradale e della Polizia Ferroviaria – controlli specifici sono stati effettuati nelle aree del Centro storico del Comune di Mantova, nella prima periferia e nei Comuni limitrofi, con particolare attenzione ai Giardini “Viola” – Lungorio, in Piazza Cavallotti, ai giardini “Nuvolari”, ai giardini di viale Piave, in Piazza Don Leoni, nel quartiere Lunetta, nel quartiere Cittadella e nel quartiere Borgo Angeli, nonché in diverse aree di Curtatone e Borgo Virgilio.

Speciale attenzione è stata riservata, nel corso dei predetti servizi, a quelle zone ove solitamente si registra la presenza di soggetti dediti a furti in esercizi commerciali e su auto in sosta, così come a quelle segnalate per essere luogo di attività di spaccio di stupefacenti.

Identificate 118 persone: tre denunciate

Nel corso dei servizi sono state identificate 118 persone e 45 veicoli e sono stati controllati 8 esercizi commerciali.

Gli Agenti della “Squadra Volante” hanno, inoltre, denunciato un uomo 37enne per i reati di lesioni personali, violenza privata, minaccia e danneggiamento, episodi avvenuti sul luogo di lavoro in una nota azienda di trasporti.

Sempre nel corso della settimana gli Agenti della “Volante” hanno altresì denunciato un 67enne di Latina per la truffa online di un telefono cellulare mai spedito ad un compratore mantovano ed un 56enne per insolvenza fraudolenta, costui, infatti, non aveva saldato il conto in un B&B dove aveva soggiornato.

Seguici sui nostri canali