Cronaca

Controlli nelle zone a rischio: espulsioni e revoche di permesso di soggiorno

Identificate 309 persone e 15 esercizi pubblici controllati e altro ancora.

Controlli nelle zone a rischio: espulsioni e revoche di permesso di soggiorno
Cronaca Mantova, 16 Luglio 2019 ore 14:11

Le operazioni di controllo del territorio disposte dal Questore Sartori, nello scorso fine settimana, si sono concentrate nelle “aree a rischio” della città capoluogo e della Grande Mantova, con particolare attenzione agli stabili abbandonati situati nell’immediata periferia. Sono altresì proseguite le attività di pattugliamento in piazza Cavallotti, piazza Don Leoni, Lungorio, Giardini Nuvolari e di Viale Fiume e Giardini Viola, oltre che nelle zone extraurbane che registrano la presenza di soggetti dediti alla prostituzione.

Controlli sul territorio mantovano

I controlli effettuati – che hanno visto l’impiego di oltre 40 uomini appartenenti alla Polizia di Stato (Questura, Reparto Prevenzione Crimine, Polizia Stradale), alla Guardia di Finanza ed alla Polizia Locale – sono stati mirati principalmente alla prevenzione dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti, oltre che al contrasto di situazioni di degrado e microcriminalità.
A tal proposito, sono stati effettuati controlli all’interno di alcuni stabili abbandonati dell’ALER e di quelli di via Cremona (ex Pastificio Zanellini) ed in Strada Gambarara, per verificare la presenza di clandestini e soggetti senza fissa dimora, che utilizzano questi stabili per compiere reati.
Prosegue – nei turni serali e notturni – il monitoraggio costante della presenza di soggetti dediti alla prostituzione nei quartieri di Cittadella, Colle Aperto e Ponte Rosso, che, qualora trovati in atteggiamento inequivocabile, vengono “multati” e allontanati dalla zona.

Revocate 2 licenze di porto d'armi

La Polizia Amministrativa della Questura ha effettuato i controlli di competenza in vari Locali, per contrastare la vendita illegale a minori e l’abuso di alcolici, nonché per prevenire il fenomeno del gioco illegale che veda coinvolti minorenni. Oltre a ciò, a seguito di episodi di violenza o minaccia, il Questore Sartori ha, altresì, proceduto a revocare 2 licenze di porto d’armi nei confronti di altrettante persone che, con le loro condotte contrarie alla legge, non potevano più essere considerate “affidabili” per detenere armi da fuoco.

Espulso un extracomunitario clandestino pregiudicato

Un extracomunitario clandestino pregiudicato è stato espulso con accompagnamento nel suo Paese di provenienza. F.M., cittadino gambiano, classe 1987, pregiudicato per il reato di favoreggiamento
dell’immigrazione clandestina, è stato accompagnato alla frontiera per essere rimpatriato nel suo Paese di origine.

Disposte 16 revoche di permessi di soggiorno

A seguito dei controlli il Questore ha anche disposto 16 revoche di permessi di soggiorno nei confronti di altrettanti cittadini extracomunitari che non hanno più titolo per soggiornare legittimamente nel nostro Paese.

Identificate 309 persone e 15 esercizi pubblici controllati

La complessiva attività ha permesso di identificare 309 persone, di cui 58 pregiudicate; 15 sono gli esercizi pubblici controllati. Nel corso di specifici posti di controllo, effettuati in corrispondenza degli accessi alla città, venivano fermati e controllati 116 veicoli con il concorso della Polizia Stradale e della Polizia Locale, ed elevate 7 contravvenzioni ai sensi del Codice della Strada.

Emessi 4 avvisi orali e 3 fogli di via obbligatori

Il Questore, al termine dei servizi, ha infine emesso 4 Avvisi Orali e 3 Fogli di Via Obbligatori a carico di altrettante persone gravate da precedenti penali e di polizia.

TORNA ALLA HOME