Porto Mantovano

Con le mani nella piegatrice, operaio 31enne perde otto falangi

Dall'ospedale di Mantova è stato trasferito a quello di Modena dove ha subito un delicato intervento, ignote le cause dell'incidente sul lavoro

Con le mani nella piegatrice, operaio 31enne perde otto falangi
Pubblicato:

Il macchinario è stato posto sotto sequestro da parte dei tecnici della medicina del lavoro che stanno conducendo indagini approfondite.

Grave incidente sul lavoro, 31enne perde otto falangi

Una terribile giornata di lavoro si è consumata sabato 27 gennaio a Porto Mantovano nella ditta Essedue, specializzata nella realizzazione di grondaie e lavorazioni di lattoneria e lamiere. Poco prima delle 10 del mattino, al civico 51 di via Industria, un 31enne operaio di origini bengalesi ha subito un grave infortunio mentre operava alla macchina piegatrice.

Il luogo dove si è verificato l'incidente:

Il giovane stava lavorando alla piegatrice, macchinario utilizzato per piegare e lavorare fogli di alluminio e materiali simili, quando qualcosa è andato terribilmente storto. Per cause ancora in fase di accertamento, entrambe le sue mani sono rimaste imprigionate nel macchinario con conseguente recisione quasi completa di otto falangi. Ha perso quattro dita per mano.

Sequestrata la macchina piegatrice

L'emergenza è stata prontamente segnalata con l'arrivo tempestivo dei soccorsi. Sul luogo sono intervenuti il 118, i Carabinieri di Porto Mantovano e il personale medico del servizio di medicina del lavoro dell'Ats. I colleghi e il personale sanitario hanno immediatamente provveduto a prestare soccorso cercando di limitare il danno prima del trasporto in ospedale.

Nonostante l'attivazione dei dispositivi di sicurezza del macchinario, ancora non è chiaro cosa abbia causato l'incidente e perché le mani dell'operaio siano rimaste imprigionate. La macchina piegatrice è stata posta sotto sequestro da parte dei tecnici della medicina del lavoro che stanno conducendo approfondite indagini sull'accaduto.

Anche i carabinieri sono intervenuti mettendo sotto sequestro il macchinario per ulteriori verifiche. L'operaio, dopo essere stato soccorso e stabilizzato, è stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Mantova dove è passato attraverso il pronto soccorso. Successivamente è stato trasferito a Modena per un intervento chirurgico delicato.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali